Color vinaccia nella decorazione della casa

Il color vinaccia genera sensazioni di diverso genere, dalla serenità all'eleganza e alla fermezza. Non c'è dubbio che la sua presenza ci aiuti a trasmettere meglio la nostra personalità.
Color vinaccia nella decorazione della casa

Ultimo aggiornamento: 30 luglio, 2021

Quando incotriamo un pavimento nuovo di zecca senza colori alle pareti, l’ideale è applicane uno che possa risvegliare piacevoli sensazioni. Un caso esemplare è il color vinaccia, fedele riflesso della temperanza negli interni.

Questa tonalità non è comune nelle case; infatti, è solitamente utilizzato nel mondo della moda, soprattutto in quegli abiti che cercano di mostrare serietà, eleganza e forza.

In questo caso, andremo a conoscere le diverse possibilità che ci offre a livello estetico e perché attualmente è una tendenza. È importante valorizzare il suo contributo in base alla stanza in cui vi trovate e in base al tipo di risorsa in cui è disponibile.

Il color vinaccia nel soggiorno

Poltroncina color vinaccia
Immagine: pinterest.es

In questo spazio è dove possiamo lavorare al meglio con il color vinaccia. Innanzitutto, bisogna sottolineare il suo significato estetico poiché potremmo dire che ci offre una sensazione di tranquillità, passione, forza e calore. 

Se vogliamo che favorisca l’armonia dell’insieme, dobbiamo valorizzare l’opzione che le pareti diventino la cornice perfetta poiché ci aiuteranno a combinarci correttamente con il resto dei mobili. Non dovrebbe essere ripetuto su altri mobili.

D’altronde il divano è uno dei componenti principali su cui lavorare questo colore e renderlo protagonista del soggiorno. Per questo, è importante che il resto della decorazione e le pareti siano di tonalità diverse; in questo modo faremo risaltare ancora di più il divano.

La percezione che riceviamo del color vinaccia è di forza unita ad eleganza e serenità.

4 formule per applicarlo in camera da letto

Dipingere una parete della camera da letto
Immagine: pinterest.es

La camera da letto è uno spazio privato dove di solito viene mostrata più personalità. I colori, la decorazione e i mobili ci identificano; quindi, il color vinaccia sarà più adatto a coloro la cui identità riflette il carattere e la fiducia in se stessi. Vediamo alcune formule per usarlo al meglio:

  1. Quando si tratta di prendere una presenza sui muri, se li copriamo tutti nella loro interezza, può essere eccessivo. E’ più preciso collocarlo su un’unica parete, nello specifico quella che coincide con la testata del letto. Gli altri possono avere un tono neutro o bianco.
  2. Il copriletto è, senza dubbio, un punto di riferimento nella decorazione della camera da letto. Il color vinaccia può offrire un certo risalto purché contrasti con le lenzuola o la testata del letto. L’idea è che ci sia una distinzione estetica.
  3. Una formula interessante sono i cuscini. Se la biancheria da letto è composta da toni neutri o chiari, sarebbe conveniente che i cuscini si differenziassero e si mostrassero molto più chiaramente attraverso questo colore. Avere due o tre copie sarebbe sufficiente.
  4. Altre risorse ricorrenti sono il tappeto accanto al letto, che contrasta direttamente con il pavimento, e le tende. Queste ultime non devono essere opache; il color vinaccia può essere un po’ scuro, quindi è consigliabile che siano piuttosto traslucidi.

Il color vinaccia in bagno

La tenda della doccia
Immagine: pinterest.es

Come può questo colore essere presente in bagno? Nel mondo dell’ospitalità è possibile trovarlo in numerose occasioni, principalmente in quelle strutture che cercano di offrire un’immagine di serietà ed eleganza.

A casa nostra possiamo applicare lo stesso sistema. Le pareti sono i migliori supporti su cui giocare con il colore, anche con materiali ceramici, stabilendo un equilibrio con i servizi igienici o altre pareti che vengono lasciate vuote.

D’altra parte, è possibile che il color vinaccia appaia attraverso gli asciugamani o le tende della vasca da bagno. Tuttavia, in questi casi, viene mostrato semplicemente in modo aneddotico.

Il color vinaccia all’ingresso della casa

Alcune case hanno la porta di accesso dipinta in questo colore. A sua volta, possiamo anche trovarlo che copre l’intera struttura esterna. Alla fine, dà all’esterno una certa forza. 

Una volta dentro, la prima stanza in cui ci troviamo è l’ingresso. In esso possiamo applicare il colore del vino sulle pareti, ma può anche essere disposto su una seduta o sul tappeto. Deve semplicemente apparire in modo aneddotico; non dovremmo sovraccaricare in quanto è un piccolo spazio.



  • Egon Schuler, Josef: Color y decoración en el hogar, Gustavo Gili, 1968.