Come scegliere i cuscini senza sbagliare

01 aprile, 2020
Grandi, piccoli, rettangolari, rotondi, colorati, con trame... Se non sapete quali cuscini scegliere, non preoccupatevi. Con i nostri consigli troverete i cuscini perfetti per la vostra casa.

Se fatto in maniera corretta, scegliere i cuscini per la casa può essere un’operazione semplice. Oggi questi accessori sono indispensabili in qualsiasi tipo di ambiente, sia esso classico, funzionale o informale.

Bisognerà scegliere i tessuti, la forma, il design, i colori e come posizionarli nei vari ambienti. Avendo le idee chiare, sarà un gioco da ragazzi!

Scegliere i cuscini per vari usi

divano e cuscini con lustrini

Potete utilizzare i cuscini per completare la combinazione di colori presente in una stanza o per rompere la monotonia di un ambiente. In una casa diafana dove prevalgono tessuti lisci e monocromatici, i cuscini possono dare una nota di colore alle stanze.

Se in una stanza sono presenti diversi tipi di texture, è possibile utilizzare dei cuscini con tessuti omogenei per bilanciare l’ambiente evitando così di sovraccaricarlo. Questo elemento decorativo può essere utile per creare armonia.

Si possono utilizzare i cuscini per far dialogare all’interno della stanza tessuti di colori e trame diverse. Pertanto, potete abbinare il tessuto di un cuscino con quello di una tenda o con il rivestimento di un divano.

Oltre al colore e alla trama dei tessuti, potete giocare con le dimensioni e le forme dei vari cuscini. Posizionati in un angolo del divano o in fila sopra un letto possono diventare il punto focale della stanza.

Inoltre, la presenza dei cuscini trasmette una sensazione di comfort sia nelle zone giorno che nelle camere da letto. Tenete presente che potete usarli come semplici oggetti ornamentali.

Come scegliere i cuscini tra un’infinita varietà

cuscini con motivi floreali e animali tropicali
Immagine: Dhgate.com

Fondamentalmente i cuscini si dividono in due categorie: quelli che sono fatti per uno scopo specifico e quelli che possono essere utilizzati in più modi. Quest’ultimo gruppo include cuscini con vari tipi di forme e dimensioni.

Cuscini quadrati

Sono i più comuni e, probabilmente, i più utilizzati. Posizionati sulle sedie o sui divani conferiscono eleganza e comfort. Collocati in sequenza, possono offrire contrasti di colore e rendere più attraenti anche i mobili più semplici. Hanno diversi tipi di finiture e sistemi di chiusura.

Cuscini piatti

Oltre a quelli quadrati, possiamo trovare dei cuscini piatti che si utilizzano generalmente per la seduta di poltrone imbottite o come basi per i divani. Si possono trovare su misura per adattarsi, ad esempio, ad una sedia posizionata sotto una finestra.

Cuscini rotondi

Potete associarli a cuscini con altre forme o a quelli che hanno delle linee rette. Potete posizionarli sul letto o sul divano. Per realizzarli, basta usare un modello circolare. inoltre, saranno più belli se aggiungete dei ricami in pizzo o delle rifiniture.

Cuscini cilindrici

In genere, si utilizzano associati ad altri cuscini. Se sono larghi e sottili, possono sostituire i cuscini del letto. Se invece sono lunghi, potete utilizzarli come paraspifferi ai piedi delle porte per impedire la circolazione dell’aria.

Cuscini per sedie

Di solito, le sedie di legno o di ferro hanno una seduta dura. Per rendere le sedie meno scomode, potete utilizzare questo tipo di cuscini. Oltre a migliorarne il comfort, daranno una nota di colore e miglioreranno l’estetica delle sedie. Per fissarli, potete utilizzare del velcro o dei laccetti.

Scegliere i cuscini: ornamenti e chiusure

soggiorno con divano bianco e poltrona turchese

Sono molte le opzioni per decorare i cuscini. Si possono trovare ornamenti di vari colori, forme e trame. Se andate in un negozio specializzato, potrete vedere con i vostri occhi la grande varietà disponibile.

Rivetti

Per nascondere le cuciture sui bordi dei cuscini, vi consigliamo di aggiungere dei lacci decorativi. Di solito sono realizzati con fili intrecciati di seta, cotone, juta, lana o altre fibre naturali e coperti con del tessuto.

Frange e trecce

In genere, le frange sono realizzate in lana, seta o cotone e possono essere sottili o spesse. Inoltre, possono presentare dei dettagli ornamentali come dei nodi o delle perline. Per quanto riguarda l’uso delle trecce, è destinato principalmente a dare colore o migliorare la forma del cuscino.

Chiusure

Bottoni, nastri, lacci in tessuto, cerniere e velcro sono alcuni dei sistemi per allacciare e chiudere i cuscini. Di solito, tra questi, la cerniera è la soluzione più utilizzata.

Potete trovarli di diverse dimensioni e nasconderli nella cucitura del cuscino. In questo modo, la finitura sarà più bella e professionale.

Scegliere i cuscini: fate attenzione all’imbottitura

cuscini colorati con motivi geometrici

Sintetica o naturale, l’imbottitura è il materiale che si trova all’interno del cuscino. In alcuni casi, potete rimuoverla dalla federa per lavarla o, se necessario, cambiarla.

Le imbottiture possono essere di materiali naturali: piume o fibre naturali. Queste ultime durano più a lungo e si gestiscono con più facilità.

Ci sono anche le imbottiture sintetiche, che presentano però lo svantaggio di perdere la forma nel tempo. Tuttavia, sono lavabili e in fibra ipoallergenica.

Speriamo vivamente che i nostri consigli vi possano essere d’aiuto per scegliere i vostri cuscini.