Alla scoperta dei pouf ottomani: tipologie e utilizzi

07 novembre, 2020
I pouf ottomani completano meravigliosamente qualsiasi divano o poltrona. Assumono un ruolo decorativo all'interno dei nostri interni e contribuiscono a creare una sensazione di comfort e benessere.

In ogni casa c’è bisogno di comfort, soprattutto quando si tratta di mobili. Per questo oggi daremo un’occhiata ai diversi tipi di pouf ottomani in commercio, e scopriremo come utilizzarli nelle nostre case.

La maggior parte di noi tende ad adottare un approccio più tradizionale nell’arredamento della propria casa. Questo perché i nostri gusti sono stati plasmati dalle vetrine dei negozi e dalle riviste di arredamento che abbiamo visto per tutta la vita.

Anche se forse non ce ne rendiamo conto, hanno un’enorme influenza sulle decisioni che prendiamo, orientandoci verso gli stili e i design che consideriamo socialmente accettabili.

Anche se i pouf ottomani sono elementi decorativi nuovi e pratici, spesso tendono a essere trascurati. È importante analizzarne attentamente le caratteristiche per poter decidere come incorporarli al meglio nella propria casa, e comprendere meglio l’impatto estetico che avranno sul proprio spazio.

Cosa sono i pouf ottomani?

Pouf ottomano in pelle.

I pouf ottomani sono sedute di piccole dimensioni. Possono essere quadrati, ovali o sferici. Di solito misurano circa 25 pollici in altezza, 60-80 pollici in larghezza, e pesano circa un chilo e mezzo, a seconda del materiale.

Esiste un’infinità di modelli e di modi di utilizzare i pouf ottomani nella vostra casa. Sono una soluzione interessante per incorporare in modo discreto un elemento di novità nel vostro spazio, e dare un tocco di originalità e raffinatezza al soggiorno e alla camera da letto.

I pouf ottomani rappresentano anche un ottimo complemento al divano o alle poltrone. Incorporandoli nell’arredo, darete il perfetto tocco finale alla disposizione delle sedute, facendo risaltare l’aspetto e lo stile complessivo del vostro salotto. Possono inoltre fungere da comodo poggiapiedi.

Se volete dare un tocco di originalità al vostro arredamento, i pouf ottomani sono un’ottima scelta.

Tipologie e materiali

Due pouf ottomani con pattern tropicali.

Per decidere quale pouf ottomano è più adatto alla vostra casa, bisogna informarsi sui diversi stili e modelli presenti sul mercato. Cercatene uno che si adatti alle vostre esigenze e allo stile del vostro spazio––che si tratti del soggiorno, della camera da letto o del salotto.

Alcuni negozi vendono anche pouf ispirati a design tradizionali provenienti da tutto il mondo. In questa sezione prenderemo in analisi alcuni degli stili più comuni:

1. I pouf ovali sono probabilmente una delle tipologie più diffuse. Sebbene si possano trovare in una vasta gamma di materiali diversi, la iuta è diventata sempre più popolare negli ultimi anni. Altamente resistenti e super robusti, questi pouf superano facilmente la prova del tempo, e i loro toni naturali contribuiscono a creare un’atmosfera rilassata e affascinante.

2. Sotto molti aspetti, i pouf in pelle sono spesso molto simili a quelli ovali, anche se di solito sono più morbidi, sia per quanto riguarda la consistenza, sia per quanto riguarda l’aspetto esteriore. Hanno un look formale e genuino, e spesso presentano stampe astratte o geometriche.

3. I pouf di velluto sono un’altra opzione molto popolare. Sono disponibili in una vasta gamma di colori, spesso in forma cubica o cilindrica. Grazie all’ampia scelta di modelli disponibili, troverete certamente quello più adatto a voi e alla vostra casa.

4. Se amate i materiali naturali, potete acquistare un pouf in carta intrecciata. La carta viene tessuta attorno a una struttura interna, che le conferisce una struttura forte e solida. I pouf in carta intrecciata conferiranno un tocco di eleganza e raffinatezza al vostro spazio.

Pouf ottomani e poggiapiedi

Pouf ottomano in stile marocchino.

I pouf ottomani svolgono una funzione decorativa diversa a seconda di dove si sceglie di collocarli. Nelle camere da letto, per esempio, sono spesso più decorativi che funzionali. In molti casi, non sono utilizzati per lo scopo originale, ma contribuiscono ad aggiungere una nuova dimensione estetica alla stanza nel suo complesso.

Per questo motivo, solitamente i pouf funzionano meglio nei salotti. Pur plasmando lo stile e l’aspetto generale della stanza, possono anche fungere da poggiapiedi o da seduta.

Nei salotti, i pouf possono contribuire ad aumentare la sensazione di calore e di comfort trasmessa dalla stanza. Potete scegliere un modello e un colore che si abbinino bene al divano. Grazie alla loro forma unica, inoltre, tendono a saltare subito all’occhio, distinguendosi dagli altri elementi della stanza.

Alla fine di una lunga giornata, non c’è niente di meglio che tornare a casa, stendersi sul divano, e sollevare i piedi.

Dove acquistarli?

I negozi di arredamento e di mobili offrono generalmente una gamma di pouf più ristretta rispetto a quella reperibile online. È lì che probabilmente troverete gli stili e i design di vostro gusto, e a prezzi molto competitivi.

Assicuratevi di guardarvi un po’ interno prima di acquistarne uno, e informatevi su tutte le diverse opzioni presenti sul mercato. È un modo super conveniente, semplice e sicuro per fare acquisti. Molte aziende consegneranno il pouf direttamente a casa vostra. Se non siete soddisfatti del vostro acquisto, avrete la possibilità di restituirlo o di sostituirlo con un altro modello.

 

  • Parodi, Aníbal: Puertas adentro: interioridad y espacio doméstico en el siglo XX, Barcelona, UPC, 2005.