Piante tropicali per trasformare gli spazi

Abbiate il coraggio di trasformare i vostri spazi con elementi decorativi naturali, come le piante tropicali. Alcune di esse hanno anche proprietà salutari.
Piante tropicali per trasformare gli spazi

Ultimo aggiornamento: 03 ottobre, 2021

La decorazione “selvaggia” o selvatica è molto di moda, è per questo che in questo articolo abbiamo deciso di parlarvi di quelle piante tropicali con le quali potete trasformare gli spazi e imprimergli un po’ di questo stile. Sono le foglie larghe che daranno quel tocco speciale che state cercando, dove i colori verdi intensi in diverse sfumature sono i protagonisti.

Le piante tropicali hanno alcune caratteristiche specifiche, in quanto provengono da zone calde e umide, con l’estate che è il loro momento di splendore. Alcune hanno fiori che incantano, altre non hanno nulla da invidiare perché con le sole foglie catturano l’attenzione attraverso toni e forme diversi.

Continuate a leggere perché vi diremo quali sono quelle precise piante tropicali per trasformare gli spazi interni ed esterni. E siamo certi che le adorerete!

Piante tropicali per trasformare gli interni

Spazi interni piante tropicali.

Con l’arrivo dell’estate è necessario entrare in sintonia con l’ambiente, aggiungere elementi decorativi alla casa che ci facciano sentire che è arrivato uno dei periodi più attesi dell’anno. Se questo è il vostro caso, considerate le seguenti piante tropicali e trasformate i vostri interni.

  • Alocasia: è una pianta tropicale che fa la differenza e trasforma gli spazi interni in modo incredibile. È originaria dei tropici dell’Asia e dell’Australia, sebbene sia coltivata in tutto il mondo. Ha un’altezza media e ha foglie larghe, motivo per cui è conosciuta come l’orecchio di elefante.
  • Dracena: di questa pianta esistono più o meno 40 specie diverse. La più nota è la dracena dalle foglie fini che ha la forma di una palma e si adatta molto bene agli spazi interni. Sta molto bene in bagno o in un angolo vuoto del soggiorno. Ha un vantaggio, e cioè che purifica l’aria e la pulisce dai gas inquinanti.
  • Kentia: questa è una delle palme più popolari quando si tratta di decorazione d’interni. Ha foglie lunghe, sottili e arcuate che la rendono molto elegante. L’ideale è tenerla in una zona ampia dove le foglie possano crescere senza inciampare.
  • Dieffenbachia o diefembaquia: è una pianta originaria dell’America centrale che presenta diverse varietà. Si caratterizza per essere sempreverde e per avere foglie grandi, ovali e lanceolate. Il suo colore è verde intenso con un motivo screziato di una tonalità più chiara, a seconda della specie e della varietà.

Queste quattro piante tropicali ideali per trasformare gli spazi interni hanno qualcosa in comune, cioè sono facili da curare. Hanno bisogno di spazi e irrigazione per crescere e abbellire la tua casa.

Trasformare anche gli esterni

Per spazi esterni.

Ora è possibile dare quel tocco “selvaggio” anche agli spazi esterni. Vi diciamo quali sono le piante tropicali più adatte per farlo:

  • Ibisco: questa è una pianta ideale per trasformare gli spazi perché ha fiori molto vistosi, a forma di campana e con cinque petali. Sono di vari colori a seconda della specie, e prevalentemente rossi. Vengono usati per scopi decorativi e medicinali.
  • Uccello del paradiso: il suo nome scientifico è strelitzia reginae ed è grazie alla forma del fiore che è conosciuto come uccello del paradiso. Il fiore contrasta molto bene con le foglie larghe che ha.
  • Ciques: conosciuta anche come cycas revoluta o palma della chiesa, è originaria del sud del Giappone. È ideale coltivarla in casa in zone calde e tropicali, poiché non resiste al freddo. Si distingue per avere una specie di corona di foglie verde scuro, oltre a un tronco spesso e peloso che può ramificarsi più volte.
  • Areca: è originaria del Madagascar e appartiene alla famiglia delle palme. È molto popolare perché oltre ad abbellire e trasformare gli spazi, ha un alto tasso di traspirazione, che gli permette di eliminare le tossine dall’aria.
  • Iraca: è una pianta tropicale conosciuta anche come jipijapa o toquilla. Ha larghe foglie verdi a forma di ventaglio. Sebbene molti la riconoscano come una palma, non lo è, è una pianta erbacea. È popolare perché in paesi come la Colombia viene usata per fare artigianato.

Abbiate il coraggio di trasformare i vostri spazi con queste piante tropicali

Le dimensioni di queste piante tropicali possono farvi dubitare, ma questo è lo stile “selvaggio”, che scommette sulla trasformazione degli spazi reali.

Se il vostro appartamento è piccolo, provate alcune delle piante di medie dimensioni e posizionatele strategicamente; l’idea è che non vi neghi l’opportunità di far rivivere la vostra casa in modo naturale.

Potrebbe interessarti ...
3 consigli per decorare il bagno in stile tropicale
Decor Tips
Leggi in Decor Tips
3 consigli per decorare il bagno in stile tropicale

Vi piacerebbe trasformare quest'angolo di casa vostra in modo unco e originale? Non perdetevi allora i trucchi per decorare il bagno in stile tropi...



  • Benítez, B., Soto, F. Revisión bibliográfica, el cultivo de palma areca (Dypsis lutescens, H. Wendel). Cultivos Tropicales, 2010, vol. 31, no. 1, p. 62-69.
  • Sumaya Martínez, Ma. Teresa, & Medina Carrillo, Raquel E., & Machuca Sánchez, Ma. Luisa, & Jiménez Ruiz, Edgar, & Balois Morales, Rosendo, & Sánchez Herrera, Leticia Mónica (2014). POTENCIAL DE LA JAMAICA (HIBISCUS SABDARIFFA L.) EN LA ELABORACIÓN DE ALIMENTOS FUNCIONALES CON ACTIVIDAD ANTIOXIDANTE. Revista Mexicana de Agronegocios, 35( ),1082-1088.[fecha de Consulta 9 de Agosto de 2021]. ISSN: 1405-9282. Disponible en: https://www.redalyc.org/articulo.oa?id=14131676017