Come scegliere il colore giusto per ridipingere le pareti

State pensando di ridipingere casa e non sapete come scegliere il colore giusto? Non preoccupatevi! Oggi vi daremo dei consigli utili per indovinare la tonalità perfetta per voi.

Ultimo aggiornamento: 19 febbraio, 2021

Volete ridipingere le pareti e siete alla ricerca dell’ispirazione per trovare il colore giusto? Oggi vi proporremo alcune combinazioni che si adattano facilmente a diversi tipi di arredamento.

Scegliete il tono che più vi piace e scoprite come ottenerlo. Grazie ai nostri consigli conoscerete la composizione e l’effetto che darà a seconda della stanza dove scegliete di usarlo. È ora di rimboccarsi le maniche!

Il colore giusto per le pareti: il piacere di variare

Colori della terra

Si tratta di una gamma di colori caldi che invitano al riposo, dunque particolarmente idonei per il salone o la camera da letto. Se volete rendere più naturale l’ambiente, scegliete un divano di colore beige o bianco sporco.

L’ocra donerà un tocco caldo e sobrio al vostro salone. Il delicato color sabbia, che contiene alla base una punta di ocra e qualche pennellata di giallo medio e di carminio, è ideale per ottenere un effetto luminoso e spazioso.

D’altra parte, il vaniglia è perfetto per ambienti rustici e pieni di luce. Questo tono si ottiene mescolando l’ocra, il suo colore base, con il giallo medio, una punta di blu e una di carminio. Provate a usarlo per la camera da letto.

Si abbina bene con i mobili di legno scuro e con qualsiasi tessuto stampato con motivi che riprendano i colori che lo compongono.

Il vaniglia è una tonalità adeguata per gli spazi con poca luce naturale. Rispetto a qualsiasi altro colore, infatti, è in grado di raccogliere la luce e rifletterla con maggior intensità.

Blu, il colore giusto per le pareti di salotto, cucina e camera da letto

Foto di Houzlook.com su Pexels

L’azzurro pastello è perfetto per le camere da letto dei bambini. Per ottenerlo, bisogna mescolare le tinte nere e blu scuro con il violetto, fino a ottenere la tonalità ricercata. L’azzurro pastello dona un effetto rilassato e tranquillo alla stanza, aiutando a conciliare il sonno.

Combinato con il bianco ricrea lo stile marinaro, ma si abbina alla perfezione anche con i mobili più antichi per creare angoli assolutamente accoglienti.

Da parte sua, il violetto è ideale per ambienti delicati. In questo caso, il blu scuro è attenuato da un miscuglio di rosso e nero che vi farà ottenere un tono fresco e rilassante, ideale per dare una sensazione di concentrazione e stimolare il riposo.

Il violetto chiaro è ideale per le stanze più piccole, visto che ampia visivamente lo spazio e potenza la luminosità interna.

Si abbina molto bene ai tessuti fantasia, con motivi provenzali o a righe sui toni pastello, così come voile e lino. In quanto ai mobili, si sposa sia con i bianchi che con i legni scuri.

Infine, consigliamo il grigio bluastro come colore fresco e rilassante. Questa tonalità si ottiene mescolando il blu e il nero, aggiungendo una punta di ocra e di verde bottiglia. È il colore del fondo del mare, quindi contribuisce a dare una sensazione di rilassamento ed eleganza.

Si tratta di un colore fresco che fa sembrare più grandi gli spazi. In una cucina di questo colore staranno benissimo delle rifiniture in acciaio, con il bancone e i davanzali in legno. L’insieme creerà un ambiente sobrio e attuale.

Colore giusto per le pareti: i ramati

Contrasto di color terracotta / jotun.com

Per un ambiente classico e spazioso, potete optare per il rosso intenso. Si ottiene mescolando il rosso e l’ocra, aggiungendo una punta di giallo medio e di nero. È ideale per ambienti classici, sobri ed eleganti.

Per ridurlo di intensità, si consiglia di dipingere di bianco le porte e gli infissi, creando un contrasto vincente. I mobili classici e i grandi tappeti dai colori vivi si abbinano molto bene con questo tono caldo.

Il rosso inglese, invece, è perfetto per creare spazi attuali e osare un po’ di più. Questa tonalità intensa si ottiene combinando gli stessi colori necessari per il rosso intenso, ma riducendo le quantità di rosso e giallo e aggiungendo un po’ più di ocra e nero.

Il rosso è un colore di per sé audace, ma anche uno di quelli che si sposa meglio nel salone, nello studio o nelle camere da letto in stile classico.

Per diluirne l’intensità ed ottenere un effetto più rilassante, potete abbinare il rosso delle pareti con tende e tessuti bianchi e mobili decapati. Vedrete che incredibile effetto otterrete!

Il salmone

Infine, non si può scegliere il colore giusto se prima non si conosce il salmone, un tono dalla vena rustica che tanto amiamo. Per ottenere un giallo salmone dovrete combinare il giallo medio e il rosso intenso. Si tratta di una tonalità molto calda e accogliente, perfetta per corridoi, atri, saloni e camere da pranzo.

Può risultare adeguato anche per una stanza fredda orientata a nord, in quanto il salmone aiuta ad assorbire i raggi del sole e a mantenere una temperatura piacevole.

Il salmone si abbina molto bene con il resto delle tonalità pastello e si adatta alla perfezione a tutti i tipi di mobili. Questo lo rende vantaggioso e facile da utilizzare.

La scelta del colore giusto non è sempre facile, e oggi speriamo di avervi aiutato con i nostri consigli di pittura. Fateci sapere quale vi è piaciuto di più!

Potrebbe interessarti ...
Decor TipsRead it in Decor Tips
Pittura decorativa per rinnovare le pareti: le migliori tecniche

Vorreste cambiare l'aspetto delle vostre pareti e non sapete quale tecnica utilizzare? Ecco per voi delle utili tecniche di pittura decorativa.