Vantaggi delle luci interne per la piscina

09 aprile, 2020
Date un tocco diverso alla vostra piscina posizionando le luci interne: in questo modo, potrete godervela anche di notte.
 

La piscina è ideale per il tempo libero e l’intrattenimento. Il suo utilizzo avviene principalmente durante il giorno, ma perché non usarla anche di notte? Vediamo quali sono i vantaggi delle luci interne per la piscina.

La piscina, si sa, può essere sfruttata maggiormente in estate: chi non desidererebbe fare un bel bagno per liberare il corpo e la mente? Ad ogni modo, indipendentemente dal periodo dell’anno, l’acqua può essere utile per nuotare in qualsiasi momento.

Tuttavia, esiste un impedimento: la luce. Nel caso in cui non ci siano luci nel giardino per godersi la piscina, un bagno al buio non è affatto piacevole. Per questo motivo, diventa essenziale mettere delle luci, non solo per vederci bene, ma anche per decorare. Continuate a leggere per scoprire i vantaggi delle luci interne per la piscina.

Come ottenere un’estetica interessante per la piscina

I vantaggi delle luci interne per la piscina

La piscina partecipa alla decorazione del giardino. Occupa uno spazio importante, è un elemento funzionale e dà il tocco blu che contrasta con il verde. Porta sicuramente freschezza all’ambiente.

Luci per la piscina
 

Tuttavia, cosa succede di notte se non c’è illuminazione adeguata? Avere una piscina al buio è come non averla, dal momento che non potete sapere dove si trova esattamente.

Pertanto, l’applicazione di luci interne per la piscina ne consente l’utilizzo anche di notte e denota un’estetica di relax e calma in giardino. Uno dei vantaggi delle luci interne per la piscina è quello di generare un clima rilassato, che attrae gli sguardi e invita a fare un bagno alla fine della giornata.

– Una piscina illuminata offre un contenuto decorativo completamente diverso dal solito.-

Tipi di luci per la piscina

Sebbene il giardino stesso possa avere la sua illuminazione, attraverso lanterne o piccole lampade, la piscina può funzionare in modo indipendente e fornire il suo contributo di luce.

Esistono due formati: le plafoniere che si applicano sulle pareti della piscina senza dover praticare fori e quelle che devono essere inserite in un piccolo foro. Ecco alcuni esempi di tipi di luci per piscina:

  • Faro a LED con potenza 18w. Consuma poca energia e dura a lungo, quindi potete lasciare le luci per la piscina accese per lunghi periodi di tempo. Il colore della luce è bianco e ci sono due formati: a parete o incorporato.
  • Nicchia ad incastro con lampadina a LED, anche con 18w. Di solito viene fornito con due metri di cavo con pellicola isolante. La luce è potente e bianca.
  • Lampadina sommergibile 35w. Offre una luce molto intensa, bianca e fredda, essendo più funzionale delle precedenti grazie alla potenza della lampadina.
 
Piscina illuminata

Come scegliere l’illuminazione corretta in base alle dimensioni della piscina

Il numero di luci dipenderà dalle dimensioni della piscina: più grande è la piscina, più fari serviranno. L’importante è che sia ben illuminata.

  • In una piscina di dimensioni normali, circa 500 x 300 x 150 cm, andrà bene disporre circa 2 o 3 fari. In questo modo, sarà abbastanza illuminata.
  • Nel caso in cui la piscina sia più grande e raggiunga le misure di 700 x 600 x 150 cm, saranno necessari tra 4 e 5 fari, distribuiti in parti diverse in modo che la luce raggiunga ogni angolo.

In entrambi i casi, possono essere posizionate anche dei fari più piccoli. Tuttavia, sarebbe necessario inserire un numero maggiore di fari ed i costi potrebbero essere più elevati.

Si raccomanda che l’installazione avvenga vicino alla superficie in modo da poter cambiare le lampadine ogni volta che è necessario senza entrare in acqua.

Luci interne della piscina
 


Un’atmosfera rilassata attraverso le luci colorate

Sembra che ci sia un solo tipo di luce per la piscina: quella bianca. Ma in realtà esiste un’altra tipologia di luci, quelle a colori RGB. Sono disponibili in tutti gli stili, dovrete solo scegliere quale colore desiderate e soprattutto quale sensazione desiderate trasmettere in giardino.

Indubbiamente, il colore blu si adatta bene, così come il verde; invece, il rosso potrebbe dare un tocco molto intenso e audace. Per ottenere un risultato più informale ed esteticamente diverso, il colore viola potrebbe essere un’opzione molto bella.

Ci sono anche le luci che cambiano colore automaticamente: il risultato è un ambiente molto rilassato ma anche attraente. Sono sicuramente una novità interessante per il mondo delle piscine. Che aspettate?

– Osate con un colore diverso dal solito.-