Mobili da esterno: sapete come prendervene cura?

Legno, fibre naturali, metallo, resina, pietra... questi sono solo alcuni dei materiali utilizzati per realizzare mobili da giardino e da terrazza. Vorreste che i vostri mobili da esterno restassero sempre come nuovi? Allora seguite questi consigli.
Mobili da esterno: sapete come prendervene cura?

Ultimo aggiornamento: 10 dicembre, 2020

Prendersi cura dei mobili da esterno è essenziale tanto d’estate, quanto in inverno. La scelta dei materiali per l’arredamento da esterno dipenderà dal vostro gusto personale e dallo stile complessivo della casa, ma è importante anche valutare quali siano i più resistenti e più facili da curare.

Prendersi cura dei mobili da esterno: i diversi materiali

Balcone ben decorato.

Prendersi cura dei mobili da esterno in legno

Il legno è uno dei materiali da esterno più popolari per la sua resa calda e rustica. Ne esistono diverse tipologie, ma il tek è il più consigliato, per via della sua durezza, impermeabilità e resistenza.

Tuttavia, tenete presente che il principale nemico di questo materiale è l’umidità. Per questo motivo vi sconsigliamo di lasciare i mobili in legno all’aperto, a meno che non siano trattati.

In generale, la manutenzione del legno è piuttosto semplice. Il legno tende a sbiadire da una stagione all’altra anche se è stato trattato: tenetelo a mente quando acquistate mobili da esterno in questo materiale.

Per restituirgli il colore originale, carteggiate il mobile e applicate poi una vernice poliuretanica o sintetica. Vedrete quanto sarà bello il risultato: proprio come un mobile nuovo di zecca.

Se il legno è deteriorato o non è stato trattato correttamente, deve essere risanato applicando olio di lino che penetri e sigilli le crepe e le superfici danneggiate.

Prendersi cura delle fibre naturali

Il vimini e il bambù sono materiali molto decorativi, ma allo stesso tempo estremamente delicati. Il loro principale svantaggio è che, se collocati all’aperto, tendono a disfarsi, perché l’acqua li fa marcire e il sole li secca.

Per farli sopravvivere un po’ più a lungo in giardino, i mobili realizzati in fibre naturali devono essere collocati sotto un tetto o una tenda da sole. Inoltre, dovrebbero poggiare su un terreno stabile, solido, e privo umidità.

Questo tipo di mobili possono essere puliti utilizzando un semplice panno asciutto. Si può anche passare un panno leggermente umido sulle macchie, così da di eliminare lo sporco che si deposita tra le crepe.

Se le fibre hanno le estremità allentate, vi consigliamo di applicare un po’ di vernice trasparente per legno, con l’aiuto di un pennello. Vedrete che darà a questi mobili un tocco più naturale.

Terrazza con mobili da esterno di design.

Prendersi cura del metallo

Per garantire la lunga durata dei mobili in metallo, è sufficiente lavarli con acqua insaponata e asciugarli con un panno circa una volta al mese.

Il ferro da stiro, tuttavia, ha bisogno di maggiori cure per prevenire la ruggine. La maggior parte dei modelli moderni è dotata di una finitura antiossidante che li protegge dalla corrosione. In ogni caso, è molto importante pulire regolarmente il ferro da stiro con acqua insaponata e lucidarne le superfici lisce con olio minerale – il quale, fra l’altro, gli darà una bella finitura.

Ultimo ma non meno importante, l’acciaio. L’acciaio inossidabile è più resistente alla ruggine e alla corrosione. Per curarlo correttamente, vi consigliamo di lavarlo periodicamente con acqua e sapone e poi asciugarlo con un panno.

Usare e prendersi cura della resina sintetica

mobili in questo materiale durano più a lungo e sono più facili da mantenere. La resistenza non è la qualità principale della resina sintetica, poiché non sopporta granché il peso o il contatto con oggetti caldi.

Questi mobili possono essere esposti alla luce del sole (purché non sia diretta), e anche la pioggia non li danneggia. Sono anche molti facili da riporre, perché di solito sono impilabili. Grazie al prezzo contenuto e all’ampia varietà di colori e design disponibili, riuscirete certamente a sfruttarlo per migliorare l’estetica dei vostri esterni.

Per curare adeguatamente la resina è sufficiente pulirla con un panno con un po’ di acqua calda e detergente. Potete poi risciacquare il mobile con una pompa da giardino e lasciar asciugare tutto al sole.

Prendersi cura della pietra

I mobili in pietra, di solito artificiale, non sono molto diffusi nei giardini urbani, mentre sono invece piuttosto popolari nei contesti di campagna.

Oltre a dare un tocco rustico all’ambiente, le proprietà della pietra conferiscono a questi mobili eccellente resistenza e durata. Questo materiale può essere utilizzato come parte di un mobile, o essere mescolato con un altro materiale.

Di solito scegliamo di collocare i mobili in pietra su superfici erbose o, dato il loro peso, su terreni irregolari, perché la gravità li ancora saldamente al suolo.

È molto facile e pratica da curare. Sciacquarla con la pompa da giardino è più che sufficiente per mantenerla in buone condizioni. Inoltre, è molto resistente tanto al sole, quanto alla pioggia.

Mobili in giardino sotto una palma.

Cosa ne pensate dei nostri consigli per prendersi cura dei mobili da esterno e mantenerli sempre in ottime condizioni? Sono tutti molto semplici da seguire, quindi, mettiamoci al lavoro!

Potrebbe interessarti ...
6 idee per arredare la veranda: scegliete il vostro stile!
Decor TipsLeggi in Decor Tips
6 idee per arredare la veranda: scegliete il vostro stile!

In questo articolo vi proponiamo alcune idee per arredare la veranda e creare spazi dedicati al relax e ai momenti piacevoli.