Progettare un angolo studio ben organizzato

27 maggio, 2020
Che tipo di illuminazione scegliere, quale sedia, dove sistemare il computer, come sistemare una scrivania in pochissimo spazio... Vi diamo tutte le dritte per progettare un angolo studio pratico e confortevole.
 

In questo articolo vi forniamo alcune dritte per progettare un angolo studio ben organizzato. L’ideale sarebbe poter disporre di una stanza della casa da dedicare a questa funzione.

tuttavia, già con una distribuzione intelligente dei mobili e l’aggiunta di alcuni elementi decorativi potrete ottenere uno spazio dall’atmosfera calma, l’ideale per concentravi sulle vostre attività.

Nelle prossime righe troverete i nostri consigli per progettare un angolo studio confortevole e davvero ben organizzato.

Progettare un angolo studio ben organizzato

Trovate il posto adatto

Creare un angolo studio

Scegliete un posto tranquillo, poco trafficato e, cosa più importante, illuminato dalla luce naturale. Una stanza tra gli 8 e i 10 mq sarà più che sufficiente per ospitare un ufficio o una piccola biblioteca.

È altrettanto un’ottima idea, l’alternativa di allestire un piccolo angolo studio in una stanza qualsiasi della casa. In questo caso, il salotto, la camera da letto e la cameretta dei bambini saranno i luoghi più adatti.

Gli elementi di base

Oltre alla scrivania e alla sedia, se disponete di una piccola libreria, di un tavolo per computer e di una cassettiera su ruote (da posizionare sotto il tavolo), otterrete un angolo studio davvero pratico e ordinato.

 

Per mantenere in ordine i vostri documenti vi consigliamo di utilizzare delle scatole impilabili in metallo, plastica o cartone, in quanto saranno estremamente utili per semplificare l’organizzazione del lavoro.

Allestite la zona studio in un angolo ben illuminato

Angolo studio per bambini

Questo angolo necessiterà di una luce puntiforme sulla scrivania. L’opzione migliore è una lampada da tavolo orientabile, dotata di una lampadina che non superi i 100 w per non disturbare la vista.

Se decidete di attrezzare l’angolo studio in salotto o in camera da letto, optate per una lampada con paralume in tessuto o fibra naturale, da abbinare al resto dell’arredamento dello spazio.

La scelta del tavolo da lavoro

Le misure ideali per sistemare il computer e avere a disposizione una superficie di lavoro ottimale, sono 120 x 70 x 75 cm. Così potrete lavorare in modo del tutto confortevole.

Se volete sfruttare al massimo lo spazio, potete optare per un tavolo ad angolo da realizzare su misura con un pannello in MDF e dei cavalletti. Non dimenticate di includere dei cassetti o delle strutture estraibili.

Scegliete la sedia giusta

 

Se lavorate tutti i giorni e per molte ore, l’ideale è utilizzare una sedia ergonomica con altezza regolabile. Ciò vi eviterà di soffrire di problemi alla schiena nel lungo termine.

I modelli girevoli dallo schienale alto sono piuttosto comodi. Consigliamo, inoltre, di regolare la seduta a circa 48 cm dal pavimento e che essa sia larga circa 45 cm.

Angolo studio in spazi difficili

Angolo studio ricavato sotto una scala

Esistono diversi angoli difficili in casa dove creare una piccola zona studio ben organizzata. Tra essi, ad esempio, troviamo le zone mansardate, la tromba della scala o un corridoio di forma irregolare.

In questi casi, è sempre meglio realizzare un mobile su misura, che sia in legno o in cartongesso, lo deciderete poi voi. Questa soluzione, oltre ad essere estremamente decorativa, vi permetterà di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione e con la ripartizione più adatta alle vostre esigenze: mensole, cassetti o ante.

Create una libreria

Sapete qua è il posto più adatto per collocare una libreria in un angolo studio? Ve lo diciamo noi: dietro alla scrivania.

In questo modo, i libri, gli schedari e le cartelle saranno sempre a portata di mano e comodi da consultare.

 

Per sfruttare al meglio lo spazio, potete sistemare la libreria in modo che occupi la parete più vicina al piano di lavoro. Se poi la dipingete con un colore chiaro o dello stesso colore delle pareti, risulterà decisamente più leggera.

Il colore giusto

Scrivania rustica
Scrivania rustica / pinterest.it

I toni neutri dovranno diventare i protagonisti del vostro angolo studio. È fondamentale evitare l’eccesso di contrasti, sia rispetto al colore delle pareti che nei tessuti della tappezzeria e delle tende.

Tonalità troppo intense o colori troppo freddi non favoriscono la concentrazione e l’attività lavorativa. Al contrario, i toni come l’écru, il giallo chiaro o il verde pastello sono perfetti, in quanto sono colori estremamente rilassanti e avvolgenti.

Speriamo che i nostri suggerimenti vi abbiano aiutato a farvi venire qualche idea per la progettazione di un angolo studio confortevole e ben organizzato. Ora non vi resta che mettervi al lavoro!