Oli essenziali: il fascino di profumi senza tempo

Oggi vi parleremo degli oli essenziali, di come usarli e a cosa servono. Leggete con attenzione perché sono diventati il nuovo must della decorazione.
Oli essenziali: il fascino di profumi senza tempo

Ultimo aggiornamento: 13 marzo, 2021

Sapete perché gli oli essenziali sono diventati un must per la decorazione della vostra casa? Innanzitutto, hanno molte proprietà benefiche per la salute. Inoltre, se scegliete un bel diffusore, potrete anche decorare l’ingresso, il soggiorno o la vostra camera da letto.

Bastano poche gocce per far cambiare il nostro umore. Siamo sicuri che dopo averne conosciuto le proprietà, ve ne innamorerete.

Tutto ciò che gli oli essenziali possono fare per noi

Madre e figlia che odorano una boccetta contenete un olio essenziale.

Nonostante il fatto che siano in commercio da molto tempo, è solo da pochi anni che gli oli essenziali hanno catturato l’attenzione degli amanti delle terapie alternative e di chi ha cura del proprio benessere. Andiamo a scoprire quali sono i segreti che si nascondono dietro le essenze delle piante.

Secondo alcuni, gli oli essenziali sarebbero in grado di agire a vari livelli sul corpo, la mente e lo spirito. I loro usi vanno dall’alleviare i sintomi del raffreddore a diminuire lo stress.

Sebbene si ritenga che possano avere degli effetti benefici, è necessario tenere presente che possono avere delle controindicazioni. Per questo motivo, è bene consultare il proprio medico prima di farne un uso regolare.

Come utilizzare gli oli essenziali

Diffusore oli essenziali in legno.

Alcuni oli essenziali possono aiutarci a migliorare il nostro stato d’animo, la nostra salute ed il nostro benessere. Tutto dipende dal tipo di olio e da come lo utilizziamo.

Una delle prime cose da sapere è che gli oli essenziali si possono utilizzare in tre modi:

  • Per via topica. Si possono assorbire attraverso la pelle. Essendo dei prodotti concentrati, quasi nessun olio può essere applicato direttamente sulla pelle. La cosa migliore da fare è diluirli con altri oli come l’olio di mandorle o qualsiasi altro olio di origine vegetale.
  • Per via orale. Si può ingerire la maggior parte parte degli oli essenziali per alleviare le infezioni e purificare l’organismo. L’olio di origano, ad esempio, si utilizza per chi ha problemi di digestione o per contrastare le intossicazioni alimentari.
  • Attraverso l’inalazione. Negli ultimi anni, sono sempre più di moda i diffusori ed i nebulizzatori. Sembra che possano essere d’aiuto per contrastare alcune patologie respiratorie e alcune allergie. Attraverso la diffusione degli aromi, possiamo rilassarci e ritrovare il benessere.

Un diffusore in casa

In commercio, esistono molti tipi di diffusori per oli essenziali. Fate attenzione perché non tutti sono uguali ed è molto importante che le proprietà degli oli rimangano inalterate.

  • Diffusori a secco. Questo tipo di diffusori permette un’elevata concentrazione dei principi attivi nell’aria.
  • Diffusori a ultrasuoni. In questo caso la diffusione avviene attraverso una nebbiolina fredda generata da onde ultrasoniche. Questi diffusori, inoltre, umidificano leggermente gli ambienti. Eccovi alcuni modelli che potete trovare su Amazon.

Le quantità consigliate vanno da 1 a 5 gocce per i bambini e da 5 a 10 gocce per gli adulti. Tenete presente che l’uso di alcuni oli essenziali non è raccomandato durante la gravidanza o in presenza di neonati.

Alcune proprietà degli oli essenziali

Boccetta con olio essenziale alla lavanda.

  • Olio essenziale di limone. Aiuterebbe ad aumentare l’energia, ad essere più attivi e a respirare meglio.
  • Di arancia. In molti lo considerano un energizzante. Inoltre, si pensa possa essere un ottimo repellente contro le zanzare ed uno stimolante per le difese immunitarie.
  • Olio essenziale di pompelmo. Si ritiene che abbia la capacità di disintossicare il corpo attivando il sistema linfatico.
  • Di eucalipto. Aiuterebbe a migliorare la respirazione e stimolare le difese immunitarie dell’organismo.
  • Olio essenziale di cipresso. Permetterebbe di contrastare l’ansia e la tristezza e migliorerebbe l’autostima. Sarebbe un ottimo regolatore del sistema nervoso autonomo.
  • Olio essenziale di lavanda. Un classico per rilassare il corpo e la mente.

Se vi piacciono gli oli essenziali, imparate ad usarli. Scoprite i benefici dei singoli oli e munitevi di un sistema di diffusione che risponda alle vostre esigenze.

La casa avrà un profumo meraviglioso e le vostre emozioni e la vostra salute ne trarranno beneficio. Ne avete già provato qualcuno? Se sì, qual è il vostro preferito?

Potrebbe interessarti ...
Profumatori d’ambiente naturali per la casa
Decor TipsRead it in Decor Tips
Profumatori d’ambiente naturali per la casa

La maniera migliore per avere una casa profumata è usare dei profumatori d'ambiente naturali. Andiamo a scoprire quelli più utilizzati.