Idee design per decorare una palestra

27 agosto, 2020
Le palestre devono rispettare una serie di parametri decorativi che mirano al comfort e a motivarci ad allenarci tutti i giorni.

Gli spazi sportivi sono luoghi ben tenuti, sia a livello funzionale che decorativo. È giunto quindi il momento di valutare alcune idee design per decorare una palestra.

L’ambiente influenza le nostre emozioni. Tuttavia, il tipo di sensazioni trasmesse dipenderà da noi, per cui dobbiamo consapevoli che la distribuzione, l’organizzazione delle risorse e l’ambiente stesso sono una nostra responsabilità.

Lo scopo è raggiungere un’armonia generale che cerca di offrire un significato; ma, soprattutto, fare in modo che il tutto sia in perfetta armonia. Non si può pretendere un’utilità da un luogo senza aver raggiunto una certa coerenza estetica tra i diversi elementi. Scoprite le nostre idee design per decorare una palestra.

Il ruolo della palestra a livello sociale

Palestra piena di attrezzi.

Oggi il culto del corpo è ai suoi massimi livelli. In epoca classica, i Greci e i Romani teorizzarono l’idea di perfezione nel fisico umano, dando grande importanza allo sport e alla salute, ma è in epoca moderna che la teoria è diventata pratica.

Andare in palestra è diventata un’abitudine per gran parte di noi. Non solo ci aiuta a bruciare calorie, ma ci aiuta anche a rafforzare la mente e a farci sentire bene. Per questo motivo, siamo sempre alla ricerca della struttura sportiva migliore.

Non c’è dubbio che l’estetica di un centro sportivo sia essenziale per conquistarci come clienti. Nel mondo dello sport succede la stessa cosa: abbiamo bisogno di strutture di qualità, ma anche che lo spazio destinato all’allenamento sia ben organizzato.

Quando si fa sport, è essenziale sentirsi a proprio agio.

4 idee design per decorare una palestra

Arredamento per la palestra.

Per decorare una palestra, è fondamentale porsi degli obiettivi e rispondere ad una serie di domande, quali: di che tipo di ambiente avremo bisogno? Quale pavimento è il più adatto? Quali sono le risorse necessarie?

Per rispondere a queste domande, meglio andare per ordine:

  1. La prima cosa da tenere in considerazione è la praticità. La palestra è un luogo in cui si riuniscono un certo numero di persone, che avranno bisogno ciascuna del proprio spazio. A loro volta, ci saranno numerosi macchinari e verranno eseguiti tutti i tipi di movimenti; quindi, è importante che l’ambiente sia spazioso e confortevole.
  2. Il pavimento deve essere resistente a qualsiasi tipo di impatto. La ceramica non è un’opzione da considerare. I materiali migliori generalmente sono il cemento e l’asfalto e, in superficie, pallet di legno o piastrelle di gomma. Questi sono in grado di resistere al passare del tempo e all’usura quotidiana.
  3. I vinili da parete vengono usati spesso per la decorazione delle palestre. Ricordate che è un luogo in cui vengono fatti grandi sforzi e in cui le persone trascorrono molto del loro tempo. È bene quindi incoraggiare i loro sforzi con frasi motivanti o foto di atleti durante le competizioni.
  4. Gli specchi sono essenziali in palestra perché tutti amano guardarsi durante l’esercizio fisico. Inoltre, servono a dare maggiore profondità e spaziosità.

L’illuminazione giusta

Ragazzo che usa un macchinario.

L’esercizio fisico richiede un’illuminazione forte, che ci permetta di vedere perfettamente cosa stiamo facendo e attivi il nostro corpo e la nostra mente. In questo caso, le luci soffuse non sono affatto indicate. Piuttosto, meglio scegliere di valorizzare e dare intensità allo spazio.

Le luci bianche sono un’ottima soluzione: ad esempio, quelle da tetto sono in grado di raggiungere ogni angolo della palestra. In questo modo si guadagna visibilità e si stimolano gli atleti.

D’altra parte, i faretti direzionali su punti specifici funzionano molto bene. Servono a dare risalto ad una risorsa in particolare, come, ad esempio, il logo della palestra.

I colori per decorare una palestra

Ragazza in palestra.

La scelta cromatica deve essere ben studiata. Molti ricorrono al bianco o alle varie tonalità di grigio per evitare di correre rischi. Inoltre, i colori neutri si adattano bene ai colori scuri di macchinari e pesi.

Tuttavia, sono in molti a scegliere di dipingere le pareti con colori forti come il nero, il blu e il bordeaux, per dare maggiore risalto all’ambiente. C’è anche chi sceglie l’attitudine positiva e frizzante dell’arancione, del giallo o del verde. In ogni caso, le tonalità utilizzate devono richiamare il design del logo.

  • Lava Oliva, Rocío: Interiorismo, Vértice, 2008.