Tutti i vantaggi di avere una cucina a induzione

30 agosto, 2020
Il progresso e la tecnologia stanno facendo miracoli nelle nostre cucine, per cui è bene saper scegliere tra le tante possibilità che ci vengono offerte.

Al giorno d’oggi è fondamentale prendersi cura della dieta, non solo attraverso una sana alimentazione ma anche preparando il cibo nel modo giusto. In questo articolo, parliamo dei vantaggi di avere una cucina a induzione.

Scegliere degli elettrodomestici di prima classe assicura il giusto comfort e molteplici servizi. Abbiamo la possibilità di godere dei migliori vantaggi che la tecnologia dei grandi marchi ci offre, lasciandoci alle spalle le soluzioni più arcaiche.

Sempre più persone preferiscono avere un sistema di cottura all’avanguardia. La cucina a induzione è in grado di aiutarci a preparare ricette sofisticate e quindi a stupire i nostri ospiti. Scopriamone insieme tutti i vantaggi.

Caratteristiche principali della cucina a induzione

Foto dall'alto di una cucina a induzione.

La cucina a induzione è altamente raccomandata. È costituita da una grande lastra, generalmente di colore nero, dove sono distribuiti i diversi fornelli. Si distingue per la sua estetica moderna e sofisticata.

La dimensione più comune è 60×60 cm, ma ce ne sono anche di più grandi. È possibile che il piano cottura sia leggermente rialzato o che semplicemente si trovi alla stessa altezza del piano di lavoro.

La caratteristica principale della cucina a induzione è che si riscalda rapidamente mediante un campo magnetico. Questo consente di ottenere un processo di cottura più veloce ed efficace.

Le cucine a induzione sono sempre più diffuse.

5 vantaggi della cucina a induzione

Padella su una cucina a induzione.

Adesso che conosciamo le caratteristiche principali della cucina a induzione, è il momento di valutare quali sono i vantaggi. È il modo migliore per sbarazzarsi dei dubbi, tenendo conto che investiremo in una risorsa di fascia alta che ci fornirà ottimi risultati.

  1. Una delle qualità più interessanti della cucina a induzione è la rapidità con cui riscalda l’acqua. Questa inizia a bollire in pochi minuti, dandoci la possibilità di cucinare in modo più veloce.
  2. I consumi si riducono notevolmente: questo perché, grazie all’efficienza energetica e alla rapidità della cucina a induzione, potremo tenere il piano cottura acceso per meno tempo. A lungo termine, noteremo una significativa riduzione dei consumi nella bolletta.
  3. Dato che il calore viene generato alla base, possiamo pulire la superficie non appena finiamo; pertanto non è necessario attendere che si raffreddi. Questo ci fa risparmiare molto tempo e possibili incidenti domestici.
  4. La cucina a induzione offre la possibilità di programmare i fornelli; vale a dire, si spegneranno una volta scaduto il tempo impostato. Ci sono persino modelli che possono essere controllati dal cellulare.
  5. Le pentole utilizzate devono essere specifiche per la cucina a induzione. Si consiglia di informarsi bene chiedendo ad uno specialista. Ad ogni modo, l’acciaio inossidabile non causa alcun tipo di problema.

Differenze tra induzione e vetroceramica

Acqua che bolle su una cucina a induzione.

A quanto pare, entrambe le tipologie presentano una chiara somiglianza, sia per quanto riguarda le dimensioni, che l’estetica e le modalità d’uso. Tuttavia, ci sono alcune differenze.

Come accennato in precedenza, la cucina a induzione è molto veloce: in soli 4 minuti fa bollire l’acqua, mentre la vetroceramica ne impiega 11. Si deduce che la vetroceramica produce un maggior consumo energetico.

Inoltre, per pulire la cucina in vetroceramica bisogna aspettare che si raffreddi, mentre per la cucina a induzione non ce n’è bisogno.

Infine, la cucina a induzione ha un prezzo più elevato. In ogni caso, è consigliabile fare un piccolo investimento. Non dobbiamo dimenticare che, a lungo termine, il risparmio energetico si farà notare.

I progressi sul campo

I progressi nel campo della domotica realizzati da grandi marchi come Panasonic o Siemens, ci offrono la possibilità non solo di riscaldare e regolare la temperatura, ma anche di informarci sul peso del cibo. Proprio così: la vostra cucina si trasforma in una bilancia!

Ci sono anche dei contenitori adattabili ad un’apposita casseruola che può essere attivata automaticamente tramite il campo magnetico del piatto. In questo modo, il cibo si cucina da solo.

Infine, non possiamo ignorare un’altra innovazione: la visualizzazione delle ricette su uno schermo. Possiamo configurare noi stessi il dispositivo ed inserire le informazioni.

  • AA. VV.: Electrotecnia, Akal, 2001.