L'isola da cucina: bella, utile e pratica

07 settembre, 2020
L'isola da cucina è il must della stagione: è il posto ideale per prendere il caffè al mattino ma anche per lavorare al computer. Cosa volete di più?
 

L’isola da cucina, oltre ad essere estremamente pratica per cucinare e preparare da mangiare, dona un’aria totalmente diversa allo spazio e lo rende più funzionale e moderno.

Di solito svolge una doppia funzione, perché si configura come un elemento decorativo in sé, ma allo stesso tempo è in grado di fornire soluzioni ingegnose per le cucine e gli ambienti con problemi di spazio. Infatti, con un’isola da cucina non solo guadagnerete un centimetro in più sul piano di lavoro, ma avrete anche più spazio in generale.

Infatti, funge da elemento per separare gli ambienti, sia all’interno della cucina, sia tra essa e il soggiorno o la sala da pranzo. Se ci state pensando da tempo, pianificate la vostra isola da cucina tenendo conto di tutti gli elementi, in modo che sia davvero utile e pratica.

Tipi di isola da cucina

Cominciamo a dare forma alla tua isola da cucina ideale. Come prima cosa, dovrete tenere conto della forma e dei metri a disposizione: in questo modo potrete definire meglio quale sia l’opzione più adatta alle vostre esigenze.

Isola da cucina al centro

Cucina rustica con mobili bianchi.

Se non avete problemi di spazio, questa è una bella soluzione che offre molteplici possibilità. Infatti, posizionando un’isola al centro della cucina, non solo potete utilizzarne una parte come scrivania, ma vi resterà anche il resto da usare come spazio di archiviazione. Potete anche annettere una barra all’isola e non rinunciare a un solo centimetro.

Attaccata al muro

 
Cucina ultra moderna.

Se invece la vostra passione sono i mini spazi, potete lasciare uno dei lati senza armadi e adibirlo a zona colazione. Ci sono anche delle isole pieghevoli che non tolgono spazio.

Isola da cucina per separare gli ambienti

Open space con mobili ultramoderni.

Se avete una cucina a vista, un’isola tra due spazi arreda e delimita meravigliosamente gli ambienti. Negli appartamenti di città, si può anche fare a meno della sala da pranzo e creare un unico ambiente. Ci sono alternative molto belle per ogni stile.

Isole monopezzo

Piano cucina in marmo.

In questo caso, potete utilizzare una colonna, o anche parte del piano di lavoro, come punto di appoggio per posizionare un’isola che funge da ufficio. Potete scegliere la forma a L e progettare uno spazio pieno di possibilità. Questa soluzione è perfetta per mangiare con degli sgabelli alti, per parlare con gli ospiti mentre cucinate o per avere una superficie in più su cui lavorare.

Aspetti da considerare

Una volta scelto il tipo di isola da cucina, vale la pena prendere in considerazione alcuni aspetti in più in modo che sia proprio come l’avevate sognata.

 

Qualità e solidità sempre al primo posto

Cucina bianca.

Se avete intenzione di posizionare un’isola da cucina di piccole dimensioni, ce ne sono di sospese al muro e con un punto di appoggio minimo per dargli stabilità. Queste soluzioni sono perfette per separare gli spazi; inoltre, sono facili da installare.

Invece, se la vostra isola è più larga e robusta, come quelle centrali ad esempio, la cosa migliore da fare è approfittare dello spazio a disposizione per posizionarla come superficie di un mobile. In questo modo prenderete due piccioni con una fava.

Colore e materiali

Stanza con sedie rosse in pelle.

Date personalità alla vostra isola da cucina attraverso il colore per la finitura che sceglierete per il piano di lavoro. Assicuratevi che abbia una sua identità, cioè rendetela visibile, perché è un bellissimo elemento che fornisce stile e personalità. Non si tratta di farla passare inosservata, ma al contrario di darle tutto il risalto che merita.

Attenzione all’illuminazione

Cucina grigia con dettagli in legno.
 

Assicuratevi che sia ben illuminata, in modo che sia davvero utile. Infatti, se è sempre al buio, avrete la tendenza a non utilizzarla. Potete scegliere tra una lampada centrale o dei piccoli punti luce.

Oltre ad essere ultra decorativa, un’isola da cucina è anche ultra pratica. Inoltre, è la migliore alternativa negli spazi moderni, per sfruttare gli angoli e per creare una zona colazione dove iniziare la vostra giornata col piede giusto.