Dispensa perfetta in 5 mosse

19 marzo, 2020
Sapete come dovrebbe essere la dispensa perfetta? In questo articolo vi diciamo come mantenere l'ordine e la salute della vostra cucina.
 

Uno dei punti della cucina al quale dovremmo prestare attenzione in fatto di ordine è la dispensa. Il fatto che sia in ordine e ben fornita, dipenderà non solo dal tempo trascorso in cucina, ma anche da una buona lista della spesa, dal mangiar sano e dal fatto che la vostra cucina sia un luogo dove respirare l’armonia. Quello che tutti vogliamo è una dispensa perfetta!

A tal proposito, vi diamo alcuni suggerimenti affinché possiate avere una dispensa perfetta, a vantaggio di tutta la famiglia. Indubbiamente, il punto chiave è avere una dispensa ben organizzata, che non sempre è quello che succede quando tornate dal supermercato e riponete ciò che avete nei sacchetti in maniera disordinata.

Anche se all’inizio potrà sembravi di impiegarci troppo tempo, quando cucinerete o tornerete con la spesa appena fatta, vi accorgerete che filerà tutto più liscio. Pensate al futuro!

Una dispensa perfetta in cinque mosse

Dispensa perfetta con i barattoli

  1. Usate barattoli tutti uguali ed etichettateli invece di lasciare i prodotti aperti nella confezione originale. È un buon modo per mantenerli freschi e prevenirne la fuoriuscita. In tal senso, non è necessario acquistare dieci confezioni di pasta, averne al massimo due sarà più che sufficiente.
  2. Quando mettete a posto la spesa, sistemate il nuovo prodotto nella parte posteriore e quello vecchio nella parte anteriore. In questo modo, eviterete che il cibo scada e finisca direttamente nel bidone della spazzatura.
  3. Sistemate le cose più pesanti nella parte inferiore del mobile. Latte, acqua, lattine… Possono essere riposte in casse estraibili per maneggiarle più facilmente.
  4. Assicuratevi che i ripiani possano essere posizionati secondo le vostre esigenze, per non ostacolare lo stoccaggio dei prodotti e sprecare troppo spazio.
  5. Classificate gli alimenti per gruppi così da facilitarne l’individuazione. Da un lato pasta, legumi e riso, dall’altro zucchero, sale, caffè e le conserve in un altro gruppo.
 

Alcuni consigli extra

Cucina in ordine

A partire da questi punti base, potrete aggiungerne di nuovi per avere sempre un dispensa perfetta. Ci guadagnerete in ordine, organizzazione e risparmierete sia tempo che denaro.

  • Non dimenticare di fare sempre un elenco di ciò che manca e deve essere rimpiazzato. Tenetelo sempre aggiornato e a portata di mano.
  • Utilizzare le etichette per identificare il contenuto dei barattoli e riportate la data di scadenza. Non riempiteli mai mischiando confezioni diverse, dato che le scadenze non saranno stesse.
  • Tenete sempre da parte delle conserve: vi saranno utili in caso di ospiti inattesi o se non avete in casa nulla per la cena.

Dispensa perfetta: i dettagli sono importanti

Mobile vintage

La dispensa perfetta va sistemata in un luogo fresco e asciutto, evitando per quanto possibile gli sbalzi di temperatura e che questa oscilli tra i 10 e i 20° C.

Si consiglia di farle prendere aria di tanto in tanto, per evitare cattivi odori e la proliferazione dei batteri. Sistemate delle luci sopra i ripiani, in modo da vedere bene il contenuto e ciò di cui avete bisogno.

Potete usare i cassetti con binari, scatole, cestini e una barra per appendere salsicce, aglio, peperoni… Sì, proprio come nelle case di campagna.

 

Dal punto di vista decorativo, le opzioni sono tante, dato che potete scegliere di adattare un mobile della cucina o addirittura del salotto, oppure farvene realizzare uno su misura, magari con un angolo dedicato alla colazione.

Sia nella versione mini che in quella più equipaggiata, il fatto di mantenere una dispensa sempre perfetta è un’abitudine imprescindibile da adottare per spendere meno e mangiare meglio. Siete pronti per questa nuova sfida?