Consigli per la scelta di una buona lavastoviglie

Quando si sceglie la lavastoviglie sorgono dubbi su molti aspetti, per questo vi riportiamo alcuni consigli che vi saranno molto utili e vi supporteranno all'acquisto.
Consigli per la scelta di una buona lavastoviglie

Ultimo aggiornamento: 31 marzo, 2022

Scegliere la lavastoviglie non è sempre facile, ci sono molte opzioni sul mercato ed è normale fare confusione, ma con questi consigli sarà molto più facile fare il giusto acquisto. Indipendentemente dal modello, scoprite quali sono quegli aspetti importanti e chiedete informazioni al vostro consulente per gli acquisti.

Come scegliere la lavastoviglie giusta

La lavastoviglie era considerata un elettrodomestico di lusso fino a poco tempo fa. Tuttavia, oggi è comune trovarlo nella maggior parte delle case. I suoi vantaggi includono il risparmio di tempo durante il lavaggio dei piatti e il consumo di acqua.

Continuate a leggere per scoprire i nostri consigli che vi aiuteranno nell’acquisto giusto e a ottenere una lavastoviglie buona ed efficiente.

Analizzare le dimensioni e la capacità

considera lo spazio che hai a disposizione.

Il primo consiglio per scegliere la lavastoviglie e fare il giusto acquisto riguarda le dimensioni dell’elettrodomestico e la sua capacità. Non si tratta di acquistare il più grande solo per il gusto di farlo, ma di valutare quanto possa esservi utile uno di queste dimensioni.

Se avete una famiglia molto numerosa, questa è probabilmente l’opzione migliore, ma se vivete da soli, potete sceglierne una compatta. In questo modo non occuperete molto spazio in casa e potrete lavare i capi che usate quotidianamente, senza problemi.

Per darvi un’idea, le lavastoviglie grandi sono larghe due piedi o più. Quelle strette, che possono essere considerate anche medie, sono larghe tra i 45 e i 50 centimetri, mentre quelle compatte sono di 45 centimetri.

Controllare l’efficienza energetica

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici che consumano più energia in casa, insieme al frigorifero, alla lavatrice e alla televisione. Ecco perché è molto utile portarsene a casa una che ottimizzi l’uso di questa risorsa. Per verificare che il dispositivo che avete scelto soddisfi questo requisito, controllate le etichette e identificate a quale categoria appartiene. 

Come farlo? Esistono sette etichette universali: A, B, C, D, E, F e G. Nella categoria A sono comprese quelle più efficienti, mentre nella categoria G ci sono quelle che consumano di più. Oltre a questo, oggi esistono sottocategorie in A, che vengono identificate con il simbolo più. Il migliore è A+++.

Informarsi sui cicli di lavaggio

Controllare i programmi o i cicli di lavaggio.

Un altro consiglio per la scelta della lavastoviglie riguarda le funzioni che offre, come i cicli di lavaggio. Chiedete al consulente per gli acquisti o controllate queste specifiche. In questo modo saprete quali opzioni avrete quando si tratta di lavare i piatti, quanta acqua è necessaria e quanti pezzi potete lavare, tra le altre cose.

Come ulteriore consiglio, controllate che abbia una funzione “eco” o “bio”, il che significa che acqua ed energia sono ottimizzate ancora di più.

Guardare dentro la lavastoviglie

Sebbene il design esterno vi abbia incantato, non escludete di guardare l’interno. Verificate che i vani di cui dispone la lavastoviglie siano utili per voi e il tipo di stoviglie che utilizzate.

Guardate anche la quantità di proiettori d’acqua, perché maggiore è la quantità, più le stoviglie usciranno pulite. Se l’apparecchio ha un solo erogatore d’acqua, è meglio scartarlo.

È, inoltre, importante che la lavastoviglie sia dotata di nastri modulari, molto utili quando ci sono un buon numero di parti da lavare.

Informarsi sul livello di rumore

Scegli una lavastoviglie con meno di 60 decibel.

Non importa quanto sia bello il modello che avete scelto, se non siete convinti del livello di rumore che produce durante il suo lavoro, è meglio non portarlo a casa. Potete chiedere o verificare questo aspetto, in quanto le aziende produttrici devono fare delle precisazioni sulla loro etichettatura.

Normalmente, è compreso tra 45 e 60 decibel, e una cifra più alta può causare disagio.

Seguite questi consigli per scegliere la vostra nuova lavastoviglie!

Seguite questi suggerimenti per scegliere la lavastoviglie e fare il vostro acquisto nel modo giusto. Non lasciatevi trasportare dall’emozione perché potreste investire denaro in qualcosa di molto carino, ma che non utilizzerete in modo efficiente.

Di più, perché stiamo parlando di un elettrodomestico che richiede risorse preziose come acqua ed energia, che hanno un impatto sulle vostre tasche.

This might interest you...
Gli elettrodomestici da cucina che hanno avuto successo nel 2021
Decor Tips
Leggi in Decor Tips
Gli elettrodomestici da cucina che hanno avuto successo nel 2021

Tra gli elettrodomestici da cucina più popolari del 2021 ci sono la friggitrice ad aria calda, il robot da cucina e gli spremiagrumi.



  • Electrodomésticos. Consumo y eficiencia energética. PublicacionesDidacticas.com. Núm. 93. 2018.
  • Vásquez, M., Cortés, A., Eguiguren, J. Etiquetado de ruido en aparatos electrodomésticos.