Stile rustico: il fascino senza tempo della semplicità

Immaginate per un momento le case rurali di un tempo: vi piacerebbe adattare questo tipo di decorazione alla vostra casa? Con queste idee, ci riuscirete sicuramente.
Stile rustico: il fascino senza tempo della semplicità

Ultimo aggiornamento: 17 giugno, 2020

Lo stile rustico evoca semplicità, tradizione e naturalezza, denotando gli ambienti con un tocco unico e personale. Ispirato alle vecchie case di campagna, questo stile riesce a fermare il tempo senza rinunciare alla funzionalità e alla freschezza.

Per essere davvero unico, lo stile rustico deve rimanere fedele alle sue origini, quindi è preferibile applicarlo negli spazi in cui esiste già una base rustica. Ad esempio, nelle vecchie case di campagna che sono a stretto contatto con la natura.

Stile rustico: i materiali e l’arredamento

L’importanza dei materiali

Bagno in legno

Le travi in ​​legno, i muri in pietra e i caminetti sono diventate le caratteristiche emblematiche che distinguono a prima vista questo stile. I soprammobili e gli elementi decorativi in argilla e in ceramica sono quelli più utilizzati. Infatti, i pezzi artigianali sono ideali per evidenziare il carattere tradizionale e “fatto a mano” dell’ambiente.

Inoltre, i pavimenti in legno e pietra sono molto comuni negli ambienti in stile rustico. La pietra appare grezza, non rifinita. L’arenaria, l’ardesia e il marmo invecchiato daranno un aspetto molto naturale.

I legni più usati sono la quercia, il castagno e il noce. Poiché sono piuttosto scuri, è consigliabile combinarli con legni più chiari, come il pino, il faggio e l’acero, dando così luminosità alla stanza.

Mobili dal sapore country

Letto a baldacchino

L’arredamento rustico è austero, pratico e molto resistente. È costituito pe rlo più da semplici mobili in legno recuperati, ereditati o acquistati nei mercatini vintage.

I mobili nuovi possono essere adattati a questo stile mediante un processo di invecchiamento, per conferire loro quell’aspetto consumato così tipico del gusto rustico. Se volete farlo da soli, potreste provare iniziando a invecchiare prima delle piccole parti.

I vecchi mobili di una volta realizzati con le tecniche artigianali come le panche, le cassapanche e le credenze sono un must. Non dimenticate le poltrone, le scrivanie, le sedie a dondolo e i letti a baldacchino.

Anche le sedie di legno con i cuscini, magari cuciti a mano, e le sedie di paglia sono caratteristiche di questo stile. Provate a sistemarle singolarmente o attorno a un tavolo: saranno molto belle.

I mobili dello stile rustico di solito mantengono il colore naturale del legno, alcuni vengono rifiniti in cera per renderli più resistenti. Se volete dare loro un tocco di originalità, spogliateli in dei colori chiari.

Stile rustico: elementi decorativi

Cucina rustica

Lo stile rustico è uno stile sobrio che ha bisogno di materiali caldi e naturali.

Il ferro battuto appare soprattutto sulle strutture e sulle testiere dei letti ma anche per vari accessori: maniglie, corrimano, manopole… Inoltre, appare sotto forma di barre, anelli e lampadari.

L’imperativo di questo stile è dare una nuova vita ai complementi decorativi del passato, come lavabi in ceramica, stufe a legna e camini, rendendoli protagonisti. Il risultato sarà un’atmosfera accogliente e calda, davvero bella.

La cucina è il luogo in cui regnano gli accessori, come pentole di rame, teiere, piatti di terracotta, vasi di porcellana … Questi sono anche molto utili, oltre che decorativi.

Recuperate anche i vecchi attrezzi agricoli, come le ruote delle macchine, la forca e le staffe e fateli diventare degli oggetti decorativi negli angoli più inaspettati della casa. D’altra parte, potreste anche dar loro una nuova utilità: le botti per il vino diventano vasi da fiori; gli sgabelli da mungitura, delle sedie ausiliari e le ruote dei tavolini da caffè.

Per quanto riguarda i tessuti e la tapezzeria, le tende e i cuscini, vale la pena utilizzare dei tessuti naturali come cotone, lino e lana. Questi daranno un aspetto molto accogliente agli ambienti.

Stile rustico, il tocco finale

Pianta di lavanda

Inoltre, è preferibile non ingombrare l’ambiente con troppi elementi tradizionali in modo da non creare un’atmosfera artificiale. Il modo migliore per evitarlo è introdurre alcuni dettagli decorativi o mobili moderni.

Non dimenticate i colori: la gamma di colori dello stile rustico evoca i toni della terra, del rame e del bronzo. Sono tutti colori caldi e delicati che creano un’atmosfera di tranquillità.

Se volete dare alla casa un aspetto antico e consumato, potreste applicare una patina. Alcune delle più usate sono i drappeggi, i lavaggi colorati e le macchioline.

Il tocco finale saranno i fiori e le piante: posizionando dei vasi in porcellana bianca con fiori selvatici o  piante aromatiche sulla vostra tavola, l’effetto fresco è assicurato.

Vi sono piaciute le nostre idee? Come avete potuto vedere, ricreare lo stile rustico è molto facile.

Potrebbe interessarti ...
Le case di campagna in stile rustico: ecco come decorarle
Decor Tips
Leggi in Decor Tips
Le case di campagna in stile rustico: ecco come decorarle

Le case in campagna dallo stile rustico sono davvero molto belle ed accoglienti per godersi la natura e riposare dalla frenesia cittadina.