Stile kinfolk: caratteristiche e principi decorativi

Lo stile kinfolk è strettamente legato agli ambienti rustici e rurali, ma presenta anche dei concetti contemporanei molto originali.
Stile kinfolk: caratteristiche e principi decorativi

Ultimo aggiornamento: 02 marzo, 2021

A volte, non sappiamo bene che tipo di estetica dare alle stanze della nostra casa. Ci sono così tanti stili per decorarla che spesso non sappiamo quale scegliere. Oggi, vi faremo conoscere i principi decorativi dello stile kinfolk.

In genere, tendiamo ad utilizzare le risorse decorative tradizionali perché ci danno la certezza di non commettere errori. In altre parole, adottiamo un approccio conservativo per non correre dei rischi se dovessimo trovarci privi di creatività o inventiva.

Per avere degli interni unici, suggestivi, attraenti e confortevoli non è necessario portare avanti dei progetti complicati. La cosa più importante è creare degli ambienti rilassanti in cui ci possiamo sentire a nostro agio e ritrovare il nostro benessere.

La principali caratteristiche dello stile kinfolk

Salone in stile kinfolk.

Se dovessimo indicare quali sono le principali caratteristiche dello stile kinfolk, non potremmo non menzionare l’uso del legno. In questo stile, si utilizza questo materiale per diverse risorse decorative: il tavolo della sala da pranzo, le sedie, le porte, le poltrone, ecc.

I concetti di base dello stile kinfolk sono l’utilizzo di materiali di origine naturale e l’adesione a principi di purezza e semplicità. Tuttavia, non è facile applicare questi concetti se non conosciamo le risorse decorative specifiche di questo stile decorativo.

Oltre ai mobili che abbiamo citato, si può utilizzare il legno anche per i pavimenti e le pareti. In questo modo, si possono trovare delle soluzioni interessanti per decorare le stanze della casa.

La casa avrà una decorazione di base semplice e particolare allo stesso tempo.

Gli elementi decorativi dello stile kinfolk

La determinazione ed il carattere rustico offerti da questo stile decorativo danno energia agli ambienti della casa. L’idea è creare delle stanze neutre in cui non vi siano dei forti contrasti cromatici e delle risorse decorative troppo appariscenti. Andiamo a vedere quali sono alcuni degli elementi decorativi più comuni:

  • Le sedute in vimini possono trovare collocazione in stanze come il salone, il soggiorno, la camera da letto, ecc. In questo modo, introdurrete degli elementi innovativi e originali dando loro un certa rilevanza.
  • I tappeti di lana o di sparto sono un’ottima scommessa. Danno un tocco di informalità che ci rimanda ad atmosfere rurali pur mantenendo alcuni parametri di eleganza e temperanza.
  • Sulle pareti o sul pavimento, possiamo utilizzare delle casse di legno come se fossero delle mensole. Dentro o sopra le casse, potete collocare dei vasi, delle piante, delle riviste, dei libri, dei profumatori d’ambiente naturali, ecc. In questo modo, creerete un ambiente accogliente sfruttando anche la funzionalità dei mobili.
  • I separé sono una buona opzione. In questo modo, quando ne avete la necessità, potrete creare due ambienti in una stessa stanza e rimuovere il separé quando non ne avete più bisogno.
  • Per personalizzare le vostre stanze, potete utilizzare dei quadri, delle stampe o delle fotografie. L’obiettivo deve essere quello di trasmettere un determinato contenuto e di dare un tocco artistico alla casa.

Cucina in stile tradizionale

Cucina in stile rustico.

Una delle qualità dello stile kinfolk è che ci permette di creare degli ambienti tradizionali. Per dare alla nostra casa un tocco speciale, si possono riprendere delle decorazioni tipiche della prima metà del XX secolo e che oggi sono tornate di moda.

In cucina, si possono usare la pietra e la ceramica per rivestire le pareti. Questo stile decorativo non disdegna le comodità e si caratterizza per essere una sorta di stile rustico modernizzato.

L’atmosfera rustica è rafforzata dall’utilizzo di stoviglie dal design antico. Inoltre, i ripiani ed i piani di lavoro possono essere in granito o legno.

È arrivato il momento di guardare al passato.

Le piante non possono mancare

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, un’atmosfera naturale deve prevalere in tutte le stanze della casa. In questo senso, è necessaria la presenza delle piante, che riempiono gli ambienti di colore e danno quel tocco naturale che tanto ci piace.

I colori del legno ed i bianchi hanno un ruolo importante in questo stile decorativo ed insieme al verde delle piante creano degli abbinamenti cromatici perfetti. Inoltre, le piante purificano l’aria, rinfrescano gli ambienti e quando fioriscono, riempiono la casa di profumo.

Negli ultimi anni, questo stile decorativo è sempre più utilizzato. Perché non provarlo nella vostra casa?

Potrebbe interessarti ...
Una casa in stile “La mia Africa”: ecco come
Decor TipsRead it in Decor Tips
Una casa in stile “La mia Africa”: ecco come

Viaggiamo nel continente nero, sulle immagini del film La mia Africa, per ricreare quella combinazione perfetta fra rustico ed eleganza coloniale.



  • Gilliatt, Mary: El libro de la decoración, Círculo de lectores, 1987.