Pareti curve: come vengono utilizzate nell'edilizia?

02 ottobre, 2020
Scoprite quante cose si possono fare con le pareti curve!

La struttura di un edificio non deve essere per forza squadrata. Anche le pareti curve, infatti, possono dar vita a spazi dinamici. Nella storia dell’architettura, la struttura quadrata è stata utilizzata più di qualsiasi altra. Il motivo è, ovviamente, la sua grande versatilità. Ma esistono anche altre opzioni: ad esempio, le pareti curve.

Ogni abitazione deve essere prima di tutto vivibile e confortevole, oltre a sfruttare al meglio lo spazio disponibile. L’aspetto esteriore e lo spazio interno di un edificio sono strettamente correlati. Da questa correlazione deriva il rapporto fra estetica e funzionalità.

Normalmente questo rapporto tende modellarsi sulle forme già presenti in ogni casa. Tuttavia, molti architetti amano definire il proprio stile attraverso dettagli che riflettano la loro originalità e particolarità, e che si adattino all’ambiente circostante.

Pareti curve e arco.

 

Solitamente le nostre stanze sono quadrate o rettangolari, perciò tendiamo a progettare mobili adatti a pareti dritte. Se date un’occhiata alle vostre case, vi accorgerete che il 90% dell’arredamento è rettilineo, e che le linee dominanti sono quelle orizzontali.

Questa scelta dà un’impressione di stabilità.Ma c’è un’altra opzione: le pareti curve, che spesso sono il risultato dell’adattamento del suolo o dello spazio preesistenti.

Le linee curve conferiscono un tocco artistico agli spazi abitativi e alla loro architettura. E rendono la casa molto più particolare.

Una formula che dà dinamicità agli spazi interni

Dove possiamo trovare le pareti curve?

Sala da pranzo con pareti curve.

 

Lo spazio disponibile determina il tipo di parete e la sua dimensione. Proprio come nelle case delle celebrità, la parete può avere una funzione strutturale, oltre a conferire fascino al contesto.

Sullo sfondo, questo tipo di architettura dona all’ambiente un tocco di originalità, rappresentando un’alternativa alle linee dritte. Su questo tema:

  1. Nelle case tradizionali, la parete curva viene posta solitamente in soggiorno, rendendolo una zona più gradevole, che rompe con i modelli architettonici convenzionali.
  2. Che tipo di edifici si servono delle pareti curve? Le troviamo spesso negli chalet e nelle ville indipendenti, mentre sono più rare nelle case di città.
  3. Molti alberghi di lusso usano le pareti curve per dare un tocco particolare alle camere da letto, anche se non è una soluzione molto diffusa. In questo caso, contro la parete curva vengono collocati il letto o il divano.
  4. Negli spazi di co-working, lavorare l’uno accanto all’altro è la norma. Le grandi aziende amano presentare ai propri clienti edifici unici e contemporanei. Le curve possono essere concave o convesse, a seconda dello spazio.

Curve e spazi pubblici

Pareti curve in un luogo pubblico.

 

Per rompere con la tradizione e inaugurare nuove tendenze estetiche, molti edifici pubblici esprimono innovazione e modernità attraverso l’architettura. Spesso gli architetti si servono delle pareti curve come simboli del progresso artistico.

Un esempio sono i corridoi degli alberghi. Come prima area visitata dagli ospiti, è importante che risaltino e che siano il più possibile gradevoli e attraenti. Le pareti curve sono perfette per ospitare divani, tavoli, banconi, ecc.

Anche i musei, i ristoranti e gli edifici governativi si rivolgono spesso ad architetti famosi per realizzare punti di attrazione attraverso le linee curve.

Curve e finestre in casa

Finestra su parete curva.

 

Le pareti curve offrono molteplici soluzioni all’edilizia domestica. Le finestre collocate su una parete curva arricchiscono l’ambiente e consentono il passaggio della luce naturale.

Questo stile architettonico è una risorsa che può energizzare e rivoluzionare le idee più tradizionali: dopotutto, affonda le sue radici nel modernismo.

  • AA. VV.: Nuevas formas: revista de arquitectura y decoración, Edarba, 1935.