Magenta: come utilizzarlo nella decorazione degli interni

29 giugno, 2020
Il color magenta è forse uno di quelli meno presenti nella decorazione di una casa. In questo articolo, vi diamo l'opportunità di scoprire una tonalità che può rendere i vostri interni più originali e con una forte personalità.
 

Nella decorazione d’interni, l’uso del colore rappresenta una valida risorsa per rompere con gli schemi della tradizione. Tra le nuove opportunità in fatto di decorazione, vi proponiamo alcune soluzione per utilizzare il color magenta nella decorazione d’interni.

Questa tonalità è stata utilizzata da diversi designer per  allontanarsi dalle modalità più tradizionali e aprire il campo a nuove soluzioni estetiche. Tuttavia, per ottenere il risultato migliore dovrà essere in perfetto accordo con il resto dello spazio.

Naturalmente, nulla dovrà essere lasciato al caso e all’improvvisazione. Considerate che il color magenta è un tono vibrante e intenso che attirerà tutti gli sguardi; pertanto, dedicategli un’attenzione speciale e studiate le possibilità prima di passare all’azione.

Tutto sul color magenta

Poltrona colore magenta
Immagine: pinterest.it

Esistono diverse tonalità di questo colore. Da un lato, abbiamo quella più chiara e intensa, più simile a un fucsia, ma con una maggiore consistenza. L’uso di questa variante è poco frequente nel mondo dell’interior design.

La tonalità di magenta che si può trovare più frequentemente negli interni è quella più vicina al granato; Ovviamente, non così scuro e a sua volta mischiato con il viola. Per tale ragione, è ritenuta una tonalità particolare e originale, molto vicina allo stile Kitsch.

 

Non v’è dubbio alcuno, che la sua presenza in casa lo renda un mezzo per far risaltare alcune risorse decorative; ovvero, grazie all’accostamento con tale colore acquisiranno di per sé una maggiore importanza. Inoltre, è possibile scegliere tra le tonalità più chiare o scure, quella che più adatta alle nostre esigenze.

Il magenta è considerato un colore versatile; tuttavia, per una corretta applicazione richiede uno studio preliminare.

3 modi per applicare il color magenta al salotto

Cuscini su un divano di pelle

Il contributo estetico che il color magenta può dare ad ambienti come il salotto andrebbe rivalutato. È difatti in grado di conferire eleganza e raffinatezza. Oltre a donare un certo calore alle superfici. Vediamo come può essere impiegato:

  1. Se volete che tutta l’attenzione sia rivolta al divano, potete sceglierne uno di questo colore. Tuttavia, è meglio che il resto della decorazione abbia toni diversi, magari chiari, così da generare un bel contrasto.
  2. Potete anche optare per un divano grigio o bianco, decorato con dei cuscini magenta. È un modo per dare un tocco di colore allo spazio e potete anche abbinarlo ad altre risorse, come un tappeto o una lampada, così da equilibrare e distribuire meglio il colore.
  3. Per quanto riguarda le pareti, possono rivelarsi un’ottima soluzione per impiegare per questo colore. Ad ogni modo, il resto dell’arredamento e dei complementi dovrà essere di tonalità neutre per non appesantire la decorazione del salotto e assicurare un certa armonia.
 

In camera da letto

Salotto con parete color magenta

In camera da letto dovrà essere utilizzato in modo più specifico. Non dovrà essere impiegato in maniera estensiva, ma piuttosto in forma diretta o per far risaltare una qualche risorsa decorativa.

Ad esempio, potrebbe essere impiegato per dare colore alla parete sulla quale poggia la testiera del letto. In tal senso, si dovrà prestare attenzione all’armonia dello spazio, preferendo i toni neutri, come il grigio o il bianco per le pareti restanti.

D’altro canto, si può integrare la decorazione con un tappeto, una coperta sul copriletto o una lampada da collocare in un angolo della stanza lontano dal letto. In nessun caso si dovrà utilizzare il magenta per il letto se è già presente sulla parete.

Come usarlo in bagno

Arredamento bagno
Immagine: pinterest.it

Il bagno è uno degli ambienti nel quale il color magenta può essere impiegato in maniera delicata e raffinata. Naturalmente, non dovrà essere troppo invadente, ma sulle pareti potrebbe rivelarsi un’ottima scelta.

 

Per assicurare un contrasto armonioso, il pavimento e i sanitari dovranno essere bianchi. In questo modo, otterremo un risultato efficace senza generare dissonanze estetiche tra gli elementi.

Si abbina perfettamente anche con il crema, con il grigio o con l’avorio. Il concetto è quello di creare un contrasto cromatico; ovviamente, il ruolo da protagonista dovrà sempre essere assegnato al color magenta.

  • Lluch, Francisco Javier: Arte de armonizar los colores, Imprenta de El Porvenir, Barcelona, 1858.