Mi Decoración
 

Lo stile Kinfolk e il ritorno alle nostre radici

Lo stile Kinfolk ci ricorda le cose semplici della vita – il lavoro rustico e artigianale. Per farlo si serve di materiali dall'anima e dai colori caldi. Ne avete sentito parlare?
Lo stile Kinfolk e il ritorno alle nostre radici

È paradossale che, nel bel mezzo di una rivoluzione tecnologica, cerchiamo case più semplici in cui vivere, con materiali naturali che ci trasmettano un accogliente senso di calore. Lo stile Kinfolk è la migliore espressione di questo stile, e rappresenta l’agguerrito rivale dello stile nordico.

Da dove proviene lo stile Kinfolk?

Questa tendenza in fatto di arredamento invita a tornare alle proprie radici e a godersi le cose semplici della vita. Ha avuto origine negli Stati Uniti e prende molta ispirazione dalla comunità Amish, che tende a valorizzare ciò che la natura può dare all’uomo e la tranquilla vita di campagna.

Questo stile ci ricorda anche non solo la campagna francese, ma anche il modo degli italiani di godere dei piaceri terreni, così come le coloratissime isole greche. Si sforza di essere locale, suggerendo di godersi il luogo in cui ci si trova e ciò che quel luogo può darci.

Divano in pelle rustico.

Questo stile di vita ha riscosso così tanto successo che gli è stata dedicata addirittura una rivista dedicata. Questa offre corsi di cucina basati su ricette ancestrali e prodotti locali e biologici. Promuove una vita in armonia con la propria comunità e il piacere di condurre un’esistenza tranquilla.

Gli elementi fondamentali dello stile Kinfolk

Quando si tratta di arredamento d’interni, lo stile Kinfolk mescola il vintage con un ambiente rustico e presenta forti tendenze verso il design nordico e industriale. Riunisce colori, disegni e materiali in uno stile minimalista, accompagnandoli a quei tocchi bohémien che amiamo tanto.

Stile Kinfolk. Tavolo da cucina rustico.

I materiali

Nella sua ricerca dell’essenza profonda delle cose, lo stile Kinfolk si basa su materiali rustici e semplici, prediligendo i mobili vintage e le fibre naturali. L’aspetto grezzo del legno si avvicina alla sua essenza, producendo un effetto sorprendente se accostato alla pietra. Per quanto riguarda i tessuti, scegliete il lino e il cotone, che conferiranno un aspetto accogliente ad ogni angolo della vostra casa.

Lavoro artigianale

Lo stile Kinfolk è caratterizzato da una buona dose di fai-da-te, e in questo modo trasforma ogni stanza in un luogo unico nel suo genere. Suggerisce di abbinare mobili e dettagli industriali a prodotti artigianali e oggetti riciclati.

I colori più utilizzati nello stile Kinfolk

Le pareti sono di solito completamente bianche, e contribuiscono a creare uno spazio ampio e arioso. Il resto dell’arredamento sfrutta una tavolozza cromatica di beige, grigio, verde e marrone.

Un sapore esotico

Per legare insieme tutti i vari elementi e rendere il risultato finale il più autentico e naturale possibile, utilizzate tessuti etnici e souvenir. Se tutto sembra fatto a mano, ci siete! È un ottimo modo per complementare la semplicità dello stile Kinfolk con un tocco dinamico.

Stile Kinfolk: lavanda in bagno.

 

Piante

È più facile connettersi alla natura se si hanno intorno a sé delle piante: per questo è necessario realizzare un angolo verde nella propria casa. Ricordatevi di aggiungere quei tocchi artigianali che lo renderanno unico nella sua semplicità. Scegliete vasi di argilla, vasi sospesi in macramé, e bottiglie in vetro riciclato.

Lo stile Kinfolk è sulla buona strada per diventare uno dei preferiti nell’arredamento d’interni. Richiamando lo stile nordico e industriale, dona a ogni abitazione un tocco autentico e naturale.

Stile rustico: il fascino senza tempo della semplicità

Stile rustico: il fascino senza tempo della semplicità

Lo stile rustico si addice molto alle case in campagna a contatto con la natura. Per ricrearlo, bisogna prediligere i materiali naturali e i toni neutri.