Lezione di botanica: le piante migliori per decorare la casa

26 ottobre, 2020
Prendete nota, perché queste sono le piante che vale la pena conoscere per avere una casa bella e piena di verde.

In questo articolo vi diremo quali sono le piante che vale la pena conoscere per decorare la propria casa. Oltre a migliorare l’aria che respiriamo, sono bellissime e danno tocco vivace e colorato agli ambienti senza dover fare un grande investimento.

Di seguito troverete alcune delle piante più facili da tenere in casa: sono facili da curare e sono le più belle per creare degli spazi interni accoglienti e pieni di stile. Cominciamo la nostra lezione di botanica!

Piante che vale la pena di conoscere: l’aloe vera

Pianta di aloe vera.

Le proprietà dell’aloe vera sono moltissime: contiene vitamine, minerali, proteine, polisaccaridi, enzimi e amminoacidi. La si usa come rimedio casalingo per ustioni, ferite e punture di insetti. Le sue qualità sono tali che è diventata uno degli ingredienti più usati in ambito cosmetico.

Avere un’aloe a casa è un’ottima idea se non siete molto bravi con le piante, perché è facilissima da curare. Non ha bisogno di molto sole e bisogna annaffiarla solo di tanto in tanto, evitando di esagerare con l’acqua. Appartiene alla famiglia delle piante grasse ed è molto carina.

Piante da conoscere: lo spatafillo

Sicuramente la conoscete, soprattutto se vi piace la decorazione con le piante eleganti e raffinate. Secondo gli esperti, ha la capacità di purificare l’aria filtrando le tossine presenti nell’ambiente.

Lo riconoscete perché è una pianta con le foglie verde brillante accanto alle quali di solito compaiono uno o più fiori bianchi. Sebbene non richieda molta attenzione, preferisce la luce indiretta e deve essere annaffiata frequentemente.

Se vi accorgete che le estremità iniziano a seccarsi, probabilmente è perché l’acqua nella zona in cui vivete ha troppa calcare. Provate ad annaffiarla con acqua filtrata.

La sansevieria, tra le piante più resistenti

Pianta a foglia verde.

La sansevieria è una delle piante da interno più resistenti, specialmente negli ambienti con temperature estreme. Le sue foglie lunghe e affilate gli danno questo nome malizioso. La sua forma verticale è perfetta per qualsiasi stile decorativo.

Che ci crediate o no, ci sono più di 100 varietà di sansevieria, che cambiano in termini di colori e forme. Innaffiatela abbondantemente e tenete presente che si tratta di una pianta a crescita lenta, quindi non aspettatevi che crescano dozzine di foglie. Siate molto pazienti.

Il Pothos

Il suo nome scientifico è Epipremnum aureum ed è una delle piante da interno più fiorenti in assoluto. Il Pothos richiede poche cure e sopravvive sia nella terra che nell’acqua. Mettete uno stelo con un’estremità in un contenitore d’acqua e vedrete che fiorirà in poco tempo.

È ideale per decorare con le piante pendenti poiché i suoi rami tendono ad estendersi o cadere a seconda di dove va la luce e dello spazio che hanno a disposizione.

Il basilico, ideale in casa

Pianta di basilico.

Le sue foglie in cucina sono una delizia e il suo aroma riempirà tutta la casa di un profumo fresco e inebriante. Come se non bastasse, è una delle piante che funzionano come repellente naturale per le zanzare, quindi vale davvero la pena averla in casa.

Quando arriva l’autunno, le foglie muoiono, ma se raccogliete i semi lasciati dai suoi fiori, potete seminarla di nuovo a fine inverno e godervela ancora. Il basilico ha bisogno di tanto sole e di piccole annaffiature costanti.

Falangio o nastrino

Molto tempo fa queste piante venivano chiamate “madri cattive”, sapete perché? Se ci fare caso, tirano fuori le ventose su steli pendenti, come se stessero espellendo i “figli” dal vaso.

Questa specie di solito non viene apprezzata perché è molto comune, ma in un vaso grande, dove può svilupparsi con spazio a sufficienza, è bellissima. Si adatta sia ai luoghi luminosi che agli angoli più oscuri della casa.

La monstera: una pianta che bisogna conoscere

Le sue enormi foglie lucide la rendono oggetto di desiderio in ogni casa. È una pianta tropicale che trasformerà qualsiasi ambiente della vostra casa in uno spazio pieno di stile.

Non ha bisogno di molta luce, ma ama l’umidità, quindi potete lasciare un piattino sul fondo del vaso per tenerla sempre bagnata e spruzzare le sue foglie durante i mesi più caldi. Da IKEA potete trovare una monstera delle dimensioni che si adattano alla vostra casa.

Queste sono solo alcune delle piante che vale la pena conoscere per trasformare la casa in un ambiente fresco e naturale. Sicuramente ne conoscete altre: che ne dite di condividerle con noi?