La decorazione in stile romano: maestosità ed eleganza

08 gennaio, 2020
Sono tre le parole chiave che definiscono molto bene lo stile romano: eleganza, luminosità e spaziosità.
 

Sebbene lo stile romano sia ispirato a un momento storico specifico, la verità è che è riuscito a rimanere in vigore nel corso del tempo. Si è rinnovato ed è stato in grado di realizzare nuove svolte di stile, ma la sua essenza è ancora classica. Vediamo insieme la decorazione il stile romano.

L’estetica di questo stile decorativo è elegante, raffinata e, allo stesso tempo, molto imponente, per cui è necessario dargli lo spazio giusto. In questo senso è chiaro che l’ampiezza è la chiave per ricreare l’aria monumentale degli edifici della cupola dell’Impero Romano.

In questo articolo vi mostreremo come ottenere un’autentica decorazione in stile romano attraverso trame, colori e alcuni oggetti ornamentali.

Elementi principali della decorazione in stile romano

La principale fonte di ispirazione per realizzare una decorazione in stile romano risiede sicuramente nelle case chiamate “domus” che appartenevano alle famiglie di ceto sociale alto e, naturalmente, nei grandi edifici pubblici.

Le dimensioni

Indipendentemente dalla loro funzione, le strutture degli edifici romani erano di grandi dimensioni. I soffitti erano alti e le stanze ben illuminate e ventilate.

Quindi, per imitare lo stile romano, la prima cosa da fare è cercare di imitare il tipo di spazio. Per fare ciò, è possibile utilizzare diversi trucchi per rendere gli interni molto più ampi di quanto non siano in realtà.

Lo stile romano nella decorazione d'interni
 


Le strutture

L’idea di bellezza dei tempi dell’antica Roma è stata tradotta, tra le altre cose, in ordine e rettitudine. Pertanto, tutto ciò che veniva realizzato era progettato per essere perfetto. Questa tendenza si rifletteva chiaramente nelle strutture delle case.

Va notato che, di per sé, gli edifici avevano già delle decorazioni. Ad esempio, le colonne, gli archi, le cornici. Era anche comune trovare iscrizioni e sculture di divinità in altri luoghi, come ad esempio la cornice della porta principale.

Consiglio n. 1

Uno dei modi più semplici per ottenere uno stile romano in casa è posizionare false colonne in determinati punti della stanza. Ci sono molti modelli disponibili, tuttavia l’ideale è cercare delle buone imitazioni del marmo in modo che appaiano raffinate.

Un’altra opzione è quella di cercare un mobile composto da colonne romane. Ad esempio, ci sono tavoli rettangolari la cui base è composta da due colonne e dal ripiano superiore in vetro.

Consiglio n. 2

Nel caso in cui non si desideri aggiungere elementi troppo voluminosi e di grandi dimensioni all’interno della stanza, come le colonne, è possibile utilizzare un altro tipo di strategia.

Nella “domus” romana era molto comune trovare sulle pareti dei dipinti che davano la sensazione che il soggiorno fosse più esteso. Oggi, questo stesso effetto può essere ottenuto con la carta da parati.

I colori per la decorazione in stile romano

Sebbene il colore bianco e i toni dell’avorio e del beige abbiano una grande risonanza nella decorazione in stile romano, non dobbiamo dimenticare di includere un po’ di oro. E se vogliamo ottenere un soggiorno ancora più sontuoso, possiamo usare il rosso, il blu e alcune tonalità di marrone.

 

Consiglio n. 3

Idealmente, bisognerebbe usare solo toni chiari e dorati per mantenere al massimo la sensazione di spaziosità e luminosità. Gli altri colori possono essere aggiunti comunque, ma preferibilmente in una piccola quantità.

Una mensola ideale per decorare lo stile romano


I mobili e gli accessori nella decorazione in stile romano

Ai tempi dell’impero romano i mobili erano piuttosto spartani ed ispirati alle origini. In effetti, i romani erano interessati a rendere i mobili prima di tutto funzionali.

Tuttavia, non avevano così tante remore quando si trattava di includere sculture, ceramiche, dipinti e altre opere d’arte, sia all’interno che all’esterno delle loro case.

Consiglio n. 4

Se scegliete di non decorare lo spazio con elementi romani, potete includere mobili in questo stile classico e sofisticato che sembra così bello. Tuttavia, è meglio non abusare del numero di elementi in questo stile, poiché possono sovraccaricare l’ambiente.

Una una buona opzione è quella di usare alcuni vasi romani. Questi oggetti aggiungeranno molto valore alla stanza e aiuteranno a perfezionare ulteriormente la decorazione.

I mosaici coprivano i pavimenti delle case romane
 

Un possibile alleato, i mosaici

Nella “domus” il pavimento era coperto di mosaici con temi che alludono al tipo di ambiente. Ad esempio, in bagno il mosaico mostrava un’immagine dello stesso tema.

Mentre è vero si tratta di un elemento sui cui si può sempre contare, potreste anche scegliere dei tappeti che imitano i disegni dei mosaici.

La decorazione in stile romano può essere realizzata in diversi modi, l’importante è tenere presente l’essenza del tempo e cercare di mantenerlo, senza sovraccaricare lo spazio.