I parametri per raggiungere l'equilibrio decorativo

27 agosto, 2019
È bello personalizzare gli ambienti, ma ricordate sempre che la decorazione della nostra casa deve trasmettere armonia ed equilibrio.
 

Gli ambienti di casa dovrebbero presentare una decorazione ben organizzata, al fine di ottenere la proporzione delle forme e distribuire correttamente ciascuno degli elementi. In questo articolo, vi mostreremo alcuni parametri per raggiungere l’equilibrio decorativo.

Il concetto di ordine viene raggiunto avendo ben chiaro come progettare correttamente gli spazi e conoscendo i bisogni e le funzionalità di ciascun ambiente. Per questo motivo, è fondamentale stabilire la procedura più appropriata con cui raggiungere un obiettivo, sia estetico che di utilizzo pratico.

La cosa peggiore da fare nel mondo dell’interior design è non perseguire l’equilibrio decorativo. I cattivi approcci decorativi generano disequilibrio, disagio e incertezza. Vediamo insieme i principali parametri per raggiungere l’equilibrio decorativo.

Parametri per raggiungere l’equilibrio decorativo

1. Mantenere la proporzione degli elementi

Spazio ufficio equilibrio decorativo

La prima cosa da tenere a mente è che gli elementi non possono essere scompensati. In altre parole, la semplice esistenza di un oggetto che supera per dimensioni il resto dell’insieme produrrà un effetto negativo sullo spazio.

Mantenere la proporzione degli elementi è essenziale. Le misure devono essere coerenti con le proporzioni umane e in conformità con tutte le risorse. Per questo motivo, quando le proporzioni non sono adeguate, l’armonia generale ne risente e si perde l’equilibrio decorativo.

 

Vale la pena sottolineare che il rispetto dei parametri e delle dimensioni nel design favorisce il dialogo anche tra i mobili. Non c’è niente di meglio di avere tutto sotto controllo ed operare uno studio adeguato delle componenti che costituiscono la decorazione.

Chiedetevi se a casa vostra la disposizione dei diversi elementi che compongono il design degli interni è adeguata.

2. Mantenere la proporzione degli oggetti

Salotto verde equilibrio decorativo

Indubbiamente, in ogni casa sono presenti dei mobili con i quali sentirsi comodi e a proprio agio. La cosa più importante è che tutto sia regolato da una serie di parametri per raggiungere l’equilibrio decorativo. Vediamo in cosa consiste la proporzione degli oggetti:

  • Le misurazioni devono essere corrette e sensate. È inutile avere un grande divano che occupa praticamente l’intero soggiorno se poi viene usato solo in parte e sporadicamente. In questo modo, l’armonia viene sbilanciata.
  • È meglio evitare di completare più spazi con elementi di piccole dimensioni: si tratta di un grave errore. L’unica cosa che raggiungerete in questo modo sarà una saturazione degli spazi. Al contrario, usando dei mobili di proporzioni adeguate, riuscirete a riempire meglio i vuoti.
 
  • La definizione degli elementi deve essere coerente nelle misure e nelle forme. Se viene scelta un’estetica dinamica attraverso le curve, è preferibile seguire questa linea e non romperla con altre risorse che possono generare disarmonia.
  • Raggiungere l’equilibrio decorativo attraverso la proporzione degli oggetti genera benessere e comfort. In questo senso, il fine ultimo è raggiungere un certo grado di stabilità estetica.

Armonia di colori per raggiungere l’equilibrio decorativo

Armonia dei colori in una sala da pranzo

Naturalmente, i colori svolgono un ruolo fondamentale per raggiungere l’equilibrio decorativo. Infatti, i colori definiscono il contenuto estetico in modo specifico e contribuiscono a generare un ambiente più piacevole. D’altra parte, non bisogna dimenticare che i colori esprimono la personalità di ognuno.

Se vi piacciono i colori della terra, dovreste abbinarli con delle tonalità calde o neutre, ma non contrastarli mai con quelle fredde. D’altra parte, se volete farli risaltare, la cosa migliore è abbinarli con i toni neutri o semplicemente con il bianco.

È risaputo che l’ambiente viene definito attraverso i colori. Per questo motivo è così importante che ci sia un abbinamento corretto tra loro. Siamo sicuri che riuscirete a raggiungere una certa armonia fintanto evitando le tonalità discordanti fra loro che producono tensione visiva.

 

Organizzare in base all’utilità

Raggiungere l'equilibrio decorativo con toni di blu

Come abbiamo detto prima, per raggiungere l’equilibrio decorativo è importante non esagerare disponendo gli elementi in ​​modo disorganizzato. Infatti, bisogna disporre gli elementi in base all’utilità e, quindi, alla funzionalità quotidiana.

D’altra parte, gli oggetti decorativi possono anche avere una finalità meramente estetica. Cioè servono solo a decorare e a contribuire all’ambientazione. In entrambi i casi, è bene disporli in modo coerente ed evitare gli eccessi.

 
  • Margolius, Marcia: Espacios para vivir, Barcelona, Ceac, 2006.