Greenery, una tendenza che continua

Il verde di tendenza si chiama Greenery ed è uno dei colori più alla moda in tutte le case del mondo. Scopriamo assieme questo stile decorativo raffinato.
Greenery, una tendenza che continua

Ultimo aggiornamento: 22 febbraio, 2019

La tendenza a privilegiare le tonalità verdi dentro casa, iniziò a svilupparsi circa un paio d’anni fa. Ciò si deve al fatto che tematiche come i prodotti ecologici, gli alimenti bio e il riciclaggio, sono diventati parti fondamentale della vita moderna. Se, in passato, il verde era considerato un colore difficile da usare ed abbinare, oggi quella del greenery è una vera e propria moda.

Interior designer e riviste specializzate ne incoraggiano l’uso ma, per farlo nel modo corretto, è necessario seguire alcuni consigli pratici. Se vi interessa decorare la vostra casa seguendo la tendenza greenery, non perdetevi allora questo articolo.

In effetti, non c’è niente di più sereno, rilassante e fresco della tonalità di verde applicate alla decorazione d’interni. Offrono una meravigliosa esperienza di connessione con la natura e, oggi, è possibile trovare molti oggetti ed elementi decorativi in grado di valorizzare gli ambienti.

Il greenery non è solo un colore o uno stile decorativo. È diventato un vero e proprio movimento artistico che sta arrivando anche in altri ambiti della vita. Per esempio nella pianificazione urbana e nell’architettura.

Stiamo parlando, dunque, di un nuovo stile di vita. Il verde è il colore dell’ambiente, ma anche della speranza e dei nuovi inizi. Un tono che ossigena e rivitalizza, uno spicchio di natura nei vostri spazi vitali che porterà equilibrio e tranquillità alle vostre giornate. Anche se vivete in grandi città, piene di traffico e smog.

Come decorare casa con il Greenery

Legno color Greenery

In realtà, greenery è il nome dato dalla famosa azienda statunitense Pantone ad una particolare sfumatura di verde. È una tonalità dai toni giallastri, molto vitale e fu nominato colore dell’anno nel 2017.

In poco tempo questa tendenza si è sviluppata molto e, oggi, è possibile utilizzare diverse tonalità di verde per ricreare questo stile naturale all’interno della propria casa. Soprattutto, si sposa perfettamente con ambienti decorati con una chiara ispirazione boema.

Ci sono molti modi per usare il greenery e inizieremo da quelli più semplici. Il più basilare, ma non meno importante, riguarda l’utilizzo di piante. È il modo più veloce e naturale per riempire gli ambienti del vostro appartamento.

Vi consigliamo di scegliere piante lussureggianti e verdi. Non limitatevi alla terrazza o al giardino. Le piante, anche all’interno della casa, forniscono quel tocco di verde che è alla base della decorazione greenery.

Un altro modo semplice è quello di introdurre il colore verde attraverso determinati elementi decorativi. Parliamo, ad esempio, di cuscini, un tappeto, qualche paralume o dei piccoli mobili. Nella stanza dove dormite, la biancheria da letto vi consentirà di apportare questo tocco di verde.

Ed è un posto perfetto, perché qui le sfumature di verde favoriscono un’atmosfera in cui sarà più facile rilassarsi e riposare. In spazi come il soggiorno o la camera da pranzo è conveniente dare al verde un ruolo da protagonista: per esempio un divano o una grande poltrona perfettamente greenery.

Equilibrio e armonia

Sala studio realizzata in Greenery

Esiste una regola universale nella decorazione d’interni che serve per garantire l’equilibrio tra i toni. È una regola molto semplice da ricordare e anche da applicare:

“Usate il colore principale al 60%, il colore secondario al 30 e il restante 10 lo userete per il colore che darà l’accento o per piccoli dettagli”.

La regola del 60-30-10 garantisce l’armonia del colore in qualsiasi tipo di decorazione. È anche applicabile per creare ambienti pienamente greenery senza commettere errori.

La prima percentuale, il 60%, è quella che dovrebbe essere applicata su muri, pavimenti o soffitti. Il 30% del colore secondario vi guiderà nella scelta dei mobili e anche delle pareti secondarie.

Il rimanente 10% del colore verrà occupato da accessori tessili e accessori decorativi, e dovrebbe essere scelto in modo da distinguersi dagli altri due. Questa regola viene applicata per dare profondità alle stanze nella decorazione. Non è necessario che seguiate alla lettera queste percentuali, ma provate ad adattarvi il più possibile.

Combinazioni di colori per arredare col Greenery

Tessuti di Greenery

Per quanto difficile possa sembrare, nella decorazione d’interni ci sono alcuni toni che si combinano in modo particolare con il greenery. Per esempio, vi suggeriamo di abbinarlo al rosa quarzo o blush. Il successo sta nel fatto che il colore dominante è il rosa, e il verde viene usato come colore d’accento, cioè quello relativo al 10% di cui vi abbiamo parlato poco fa.

Un’altra idea interessante riguarda la combinazione con i colori bianco, grigio o crema. Questi toni neutri funzionano particolarmente bene con il greenery, specialmente nei bagni e nelle cucine. Anche in questo caso, il verde viene utilizzato come colore d’accento.

Infine, non possiamo scordarci della combinazione del verde con i blu e i verdi scuri. Questo mix è perfetto per creare spazi sobri e suggestivi. In questo caso, i toni scuri serviranno come accento.

Vi abbiamo spiegato cos’è il greenery, dandovi qualche idea di base per usarlo nella decorazione di casa vostra. Siamo sicuri che riuscirete a ottenere il massimo da questa che è una delle tendenze più importanti del momento.

Potrebbe interessarti ...
Bianco totale: la nuova tendenza per illuminare la casa
Decor Tips
Leggi in Decor Tips
Bianco totale: la nuova tendenza per illuminare la casa

Il bianco totale è una tendenza molto attuale, ma non è adatto a tutti. E voi, cosa ne pensate? Siete disposti a osare con questo stile?