Gli ambienti monocromatici: una scelta discreta ma efficace

State pensando di ridipingere casa e non volete rischiare di sbagliare il colore? Non preoccupatevi, questo articolo risolverà tutti i vostri dubbi.
Gli ambienti monocromatici: una scelta discreta ma efficace

Ultimo aggiornamento: 09 aprile, 2020

Gli ambienti monocromatici generano la combinazione di colori più semplice e anche la meno rischiosa. Le scelte che scommettono sul bianco, il grigio o il nero offrono una delicata varietà di ambienti, sobri e privi di stridore. Vediamo insieme gli ambienti monocromatici: una scelta discreta ma efficace.

A partire da un unico colore sarà possibile giocare con i toni chiari e scuri che armonizzano ed allo stesso tempo spezzano la monotonia delle diverse stanze della casa.

Gli ambienti monocromatici sono l’ideale quando si è alla ricerca di una proposta di colore efficace ma discreta. Inoltre, quando non si vuole rischiare di mescolare e contrastare eccessivamente o, semplicemente, si vuole scegliere un colore specifico per preferenze personali o per comodità decorativa.

L’armonizzazione di due o tre tonalità dello stesso colore dà sempre buoni risultati. Tenete presente che le tonalità che iniziano dallo stesso colore possono variare notevolmente. Continuate a leggere per saperne di più su gli ambienti monocromatici: una scelta discreta ma efficace.

Ambienti monocromatici: una scelta discreta

Salotto grigio monocromatico

Quando arriva il momento di scegliere il colore che deve dominare un ambiente monocromatico, bisogna pensare a quali saranno le tonalità che completeranno la combinazione di colori, poiché anche le variazioni di colore di base nella decorazione sono molto importanti.

Attraverso queste variazioni, la stanza avrà più vita e apparirà più spaziosa. In caso di dubbi tra l’applicazione di uno schema monocromatico o la ricerca di contrasto, è necessario tenere presente che ci sarà sempre tempo per aggiungere un mobile o un elemento decorativo di un altro colore.

Proposte per la casa

Gli schemi basati su un singolo colore sono rilassanti e armoniosi. Combinando diverse tonalità nella stessa stanza, è possibile rompere la monotonia e mantenere comunque un perfetto equilibrio.

Gli aspetti principali che devono essere considerati in un ambiente monocromatico sono: la dimensione dello spazio che si vuole decorare, la quantità di luce naturale e la sua funzionalità.

Gli ambienti monocromatici di dimensioni ridotte

Cameretta monocromatica

Nelle stanze di piccole dimensioni e con poca luce naturale, vi consigliamo di scegliere un singolo colore per donare maggiore luminosità. Ad esempio, per le camerette per bambini, il giallo chiaro è una scelta molto interessante poiché è un colore allegro che non sminuisce la stanza e può essere armonizzato con degli elementi decorativi in giallo intenso.

Per un’area di lavoro, una buona opzione potrebbe essere scegliere le tonalità di un verde rilassante, le cui varianti di luce o pastello sono calde e luminose e possono essere contrastate con elementi decorativi in ​​verde scuro.

Gli ambienti monocromatici di grandi dimensioni

Salotto monocromatico terracotta

Per i salotti e le camere da letto molto ampie e luminose, è preferibile scegliere un colore caldo e forte,
come il rosso, il terracotta o l’ocra. Per quanto riguarda le pareti è possibile utilizzare le tonalità chiare della stessa tintura, con una gamma di grigi per le superfici rimanenti.

Al contrario, se avete molti mobili, dovreste scegliere una tonalità chiara o pastello per scaricare visivamente lo spazio. Negli ambienti di grandi dimensioni, potreste giocare anche con due combinazioni di colori nella stessa stanza.

La distribuzione del colore

Camera da letto monocromatica blu, ambienti monocromatici

Abbiamo visto come gli ambienti monocromatici siano una scelta discreta ma efficace. Una proposta monocromatica a basso rischio comporta la scelta di un singolo colore morbido, come il panna, per le componenti principali della stanza. In seguito, si procederà con l’aggiunta degli elementi decorativi in dorato o bianco lucido.

Un’altra possibilità più allegra è quella di bilanciare la presenza delle diverse tonalità utilizzando, ad esempio, il beige, il color crema o le sfumature terra per le pareti o i tappeti, armonizzandoli con una tonalità più intensa per i divani e le tende.

Un modo per mitigare la possibile sensazione di monotonia che talvolta genera uno schema monocromatico è applicare diversi tipi di trame. Saranno queste a creare i contrasti nell’ambiente. Un’opzione di grande successo è utilizzare le risorse della pittura decorativa su mobili e pareti o aggiungere tessuti, come garza, seta, velluto.

Un aspetto fondamentale da considerare è che più intenso e scuro è il colore di base utilizzato in una stanza, più conveniente sarà distribuire il peso delle altre tonalità. Pronti a mettervi al lavoro? Siamo sicuri che otterrete un ottimo risultato.

Potrebbe interessarti ...
Come influiscono i colori nell’arredamento?
Decor TipsLeggi in Decor Tips
Come influiscono i colori nell’arredamento?

Il significato che si attribuisce ad ogni colore influisce in gran parte dell'arredamento. Scoprite i colori nell'arredamento più adatti