I fertilizzanti fatti in casa per le vostre piante

L'uso di fertilizzanti fatti in casa migliora la crescita e la fioritura delle piante da interno o da esterno. Sono economici e potete farli da soli. Scoprite come!
I fertilizzanti fatti in casa per le vostre piante

Ultimo aggiornamento: 26 gennaio, 2022

L’uso di fertilizzanti fatti in casa ha guadagnato terreno negli ultimi anni. Questo perché la cura e la manutenzione delle piante da appartamento, così come delle colture e dei giardini, è diventata una necessità per molte persone.

Va ricordato che i fertilizzanti sono fondamentali per la crescita e lo sviluppo delle piante, in quanto forniscono loro i nutrienti che trovano poco o niente nel substrato. In questo articolo vi diremo quali sono quei fertilizzanti fatti in casa che potete preparare da soli. Prendete nota!

Come preparare dei fertilizzanti fatti in casa

Data la crescente necessità di prendersi cura dell’ambiente, i fertilizzanti fatti in casa hanno relegato l’uso di sostanze chimiche che finiscono per danneggiare altre specie viventi come api e uccelli. Quando avrete finito di leggere le righe seguenti, scoprirete di avere in casa prodotti naturali per mantenere sane le vostre piante.

Bucce di banana

Bucce di banana.

Come spiegano gli articoli, il potassio come fertilizzante regola l’assorbimento dell’anidride carbonica (CO₂) e mantiene la pressione del turgore delle cellule, il che significa che impedisce alle foglie di appassire prematuramente. Aiuta anche nella fioritura.

Le banane hanno un’alta concentrazione di potassio che può essere utilizzata come fertilizzante casalingo e organico. Quello che dovreste fare è far bollire un litro d’acqua con quattro o cinque gusci per 20 minuti. A questo punto utilizzate un colino per ottenere solo il liquido. Mettete l’acqua a raffreddare per imbottigliarla in uno spruzzatore con il quale applicherete il fertilizzante alle vostre piante ogni 15 giorni.

Gusci d’uovo per i fertilizzanti fatti in casa

Facendo un fertilizzante fatto in casa con dei gusci d’uovo, forniamo alle piante una fonte extra di calcio. Come mostra la ricerca, questo è un nutriente essenziale affinché la pianta abbia la crescita prevista e sia resistente. Quindi, non buttate via i gusci d’uovo perché sono una preziosa fonte di calcio.

Per fare il fertilizzante fatto in casa con i gusci d’uovo, ve ne serviranno circa 10. Portate a ebollizione due litri di acqua e aggiungete i gusci. Il liquido risultante verrà utilizzato per innaffiare le piante di volta in volta. Ora potete anche schiacciare le bucce e innaffiarle attorno al gambo delle piante.

Chiodi di ferro

Fertilizzante fatto in casa con chiodi arrugginiti.

Abbiamo tutti avuto problemi quando i chiodi di ferro si arrugginiscono e crediamo che non servano più a nulla. La verità è che è possibile dare loro una seconda vita per nutrire le piante. Essendo fatti di ferro, il loro utilizzo fornisce i benefici di questo metallo, facendo crescere la pianta molto più forte e resistente.

Usarli è molto semplice: dovete prendere una manciata di questi chiodi e lasciarli in una bottiglia con acqua minerale per almeno una settimana. Con il passare dei giorni noterete che l’acqua assume lo stesso colore della ruggine. Prendete un po’ di quest’acqua e riempitela con altra acqua minerale e applicatela con uno spray sul substrato.

Riempite d’acqua il barattolo dove tenete i chiodi e agitatelo. Sarà una fonte costante di ferro per le vostre piante.

L’aspirina tra i fertilizzanti fatti in casa

Un altro fertilizzante fatto in casa che aiuta la crescita delle piante è costituito dalla comune aspirina. Oltre ad essere buoni per la salute umana, secondo le raccomandazioni mediche, questi farmaci sono salutari per le piante.

Per realizzare il vostro fertilizzante fatto in casa con questo prodotto dovrete diluire una compressa in un litro d’acqua. Innaffiate le piante con questo liquido sulle foglie e sul substrato. Ripetete questo processo ogni tre settimane e all’ombra, per evitare che il sole diretto bruci la pianta.

Fertilizzanti fatti in casa con i chicchi di caffè

Chicchi di caffè per preparare fertilizzanti fatti in casa.

Il fertilizzante fatto in casa a base di chicchi di caffè fornirà alla vostra pianta un nutriente molto importante: l’azoto. Questo stimola lo sviluppo di foglie e radici, quindi è molto utile utilizzarlo nella prima fase di sviluppo della pianta.

Il caffè come fertilizzante fatto in casa può essere utilizzato in due modi: chicchi di caffè interi o residui di caffè. Non importa quale scegliete, mescolatene una buona quantità con il substrato o il terreno in cui sono piantate le vostre piante.

L’importanza dei fertilizzanti

Tutte le piante hanno bisogno di cure per crescere correttamente e l’uso di fertilizzanti contribuisce a questo. Questi prodotti forniscono macro e micronutrienti che stimolano la crescita come azoto, fosforo e potassio. Ce ne sono altri che contribuiscono a una migliore fioritura e altri che rendono le piante più resistenti.

Provatene alcuni o, in fasi diverse, tutti i fertilizzanti fatti in casa per avere un giardino frizzante e invidiabile da tutti i vicini.

Potrebbe interessarti ...
Cactus in vaso: impariamo a coltivarlo
Decor Tips
Leggi in Decor Tips
Cactus in vaso: impariamo a coltivarlo

Impariamo come coltivare un cactus in vaso e qualcosa in più sulla sua cura e sui suoi benefici. Sapevate che elimina le energie negative?