Decorazione eco-friendly per le nostre feste

Una decorazione ecofriendly prevede l'utilizzo di materiali che non inquinano l'ambiente. Scoprite come rendere le feste più sostenibili!
Decorazione eco-friendly per le nostre feste

Ultimo aggiornamento: 23 dicembre, 2021

Molte persone pensano che la decorazione eco-friendly sia troppo noiosa o semplice, ma non c’è niente di più lontano dalla verità. Per essere rispettosi dell’ambiente non bisogna rinunciare a festeggiare e divertirsi, si tratta solo di pensare ad utilizzare elementi che non contribuiscono ad inquinare il pianeta.

D’altra parte, utilizzando accessori decorativi eco-friendly possiamo risparmiare denaro sulle feste imminenti. Esatto, abbiamo la possibilità di riutilizzare alcune cose come tovaglie e cappelli, tra le altre. Per motivarci a comprendere questo concetto, possiamo iniziare con dei bellissimi inviti digitali. Nessun utilizzo di carta, o limiti ai costi di stampa. Che ve ne pare?

Decorazione eco-friendly per una festa rispettosa dell’ambiente

Tovaglie festive.

La decorazione eco-friendly prevede l’utilizzo di elementi riutilizzabili nelle altre feste future e diventa una lettera di invito a mettere da parte il consumismo.

Quest’ultimo compito dovrebbe diventare l’obiettivo di tutti, considerando che, secondo un rapporto della Banca Mondiale, se non si adottano misure urgenti, i rifiuti globali potrebbero crescere del 70% entro il 2050.

Questo rapporto mette in guardia sull’impatto della plastica, che inquina e colpisce le fonti d’acqua e gli ecosistemi per migliaia di anni. Il loro impatto negativo crescerà se non smettiamo di usarli, soprattutto quelli monouso come posate e piatti, in voga alle feste.

Senza ulteriori indugi, vi proponiamo alcune idee di decorazione eco-friendly per le feste.

Tovaglie riutilizzabili

Le tovaglie sono molto importanti alle feste, rafforzano il tema decorativo e si prendono cura delle tavole da eventuali fuoriuscite. Tuttavia, molte persone le buttano via dopo la festa.

A questo proposito ci sono diverse opzioni. La prima, ha a che fare con l’utilizzo di tovaglie antimacchia o di plastica che supportano il concetto decorativo, ma che si possono riutilizzare in un altro momento. Preferiamo quelle senza molte decorazioni o in un unico tono.

Ora, se preferiamo utilizzare tovaglie con una fantasia, acquistiamo quelle riutilizzabili. Quindi possiamo decorare qualcos’altro con esse. Una seconda opzione è utilizzare giornali o carta riciclata. Se è una festa per bambini, appendiamo alcuni colori e incoraggiamo i bambini a dipingere sui tavoli.

Cappelli per una decorazione eco-friendly

Cappelli per una festa.

Se ci sono cappelli nei nostri piani di festa, il che è una buona idea, possiamo scommettere su alcuni cappelli ecologici. Ricicliamo cartone o materiali che possono fungere da base e decoriamoli noi stessi. Questo è un compito divertente che sarà sicuramente molto apprezzato dagli ospiti.

Per aggiungere elementi più divertenti, riutilizziamo ghirlande o brillantini sulle punte dei cappelli. Saranno belli e si noterà che abbiamo messo molto amore nel realizzarli. Saremo sorpresi di vedere come si trasformerà della semplice carta riciclata.

Niente palloncini

Sappiamo che è difficile pensare a una decorazione per una festa senza palloncini, ma non è impossibile. I palloncini sono fatti di materiali che impiegano centinaia di anni per biodegradarsi e finiscono sparsi ovunque dopo essere stati fatti scoppiare.

Non solo rappresentano un rischio per i bambini, che possono ingoiarne un pezzo e rischiare di soffocare, per non parlare del fatto che il lattice è tossico; piuttosto, uccelli e diversi animali mettono a rischio la loro vita scambiando questi resti per cibo. Se non riusciamo proprio a smettere di usare i palloncini, compriamo quelli realizzati al 100% in lattice organico.

Lampade di carta

Decorazione ecologica con lampade di carta.

Un’alternativa molto bella e facile da realizzare a casa per sostituire i palloncini sono le lanterne di carta. Come nel caso dei cappelli, si possono utilizzare materiali riciclati e poco inquinanti. Una delle opzioni è l’uso di carta velina o cellophane, che consente il passaggio della luce interna. Usiamo colori vivaci che si adattano al tema della festa.

Ora, la cosa più comune sarebbe usare le candele, ma queste possono bruciare la carta e causare un incidente. Pertanto, la cosa più consigliata è quella di utilizzare candele artificiali, dando priorità a quelle che possono essere ricaricate con energia, per evitare di contaminarsi con l’uso di batterie alcaline.

Pasti e snack per una decorazione eco-friendly

Per quanto riguarda il cibo è necessario evitare sprechi, quindi è conveniente confermare con gli ospiti in anticipo. Cerchiamo di offrire alimenti sani come frutta e verdura, se dovese avanzare qualcosa e non possiamo consumarlo, possiamo compostarlo o metterlo nel contenitore dei rifiuti organici.

Al momento di servire, evitiamo la plastica monouso come cucchiai, forchette, posate, bicchieri e piatti. Usiamo invece strumenti realizzati con materiali riciclati come i semi di avocado. Hanno un costo maggiore, ma inquinano meno. E se non abbiamo problemi a lavare i piatti, usiamo quelli di vetro o porcellana.

Cosa ne pensate della decorazione eco-friendly?

Come avete avuto modo di vedere, la decorazione eco-friendly non comporta noiosi sacrifici o cambiamenti. Possiamo essere rispettosi dell’ambiente anche senza rinunciare a divertirci.

Infine, se  vogliamo lasciare ai nostri ospiti un ricordo dell’evento, ricicliamo i contenitori di vetro, posizioniamo dei biscotti deliziosi o realizziamo delle candele profumate. Decorare con ritagli di tessuto riciclato o vernice. Devi solo essere consapevole del tuo impatto sull’ecosistema e della tua creatività.

Potrebbe interessarti ...
L’albero di Natale: artificiale o naturale?
Decor Tips
Leggi in Decor Tips
L’albero di Natale: artificiale o naturale?

L'albero di Natale è una parte importante della decorazione natalizia, e secondo le nostre preferenze può essere naturale o artificiale.



  • Kaza, Silpa; Yao, Lisa C .; Bhada-Tata, Perinaz; Van Woerden, Frank. 2018. What a Waste 2.0: Una instantánea global de la gestión de residuos sólidos hasta 2050 . Desarrollo Urbano;. Washington, DC: Banco Mundial. © Banco Mundial. https://openknowledge.worldbank.org/handle/10986/30317 Licencia: CC BY 3.0 IGO.