Consigli sull'illuminazione invernale per la casa

05 novembre, 2020
Una corretta illuminazione nella stagione in cui si trascorre più tempo in casa, cioè l'inverno, può farci sentire molto più a nostro agio e farci superare con allegria i grigi mesi freddi.

La stagione invernale è la più complicata in termini di illuminazione. Le giornate sono più corte, le ore di luce naturale sono poche e, inoltre, trascorriamo molto più tempo a casa. In questo articolo, parliamo dell’illuminazione invernale per la casa.

È importante preparare l’illuminazione domestica per questi mesi così particolari. Infatti, con la giusta illuminazione, possiamo goderci di più la nostra casa, espanderla a livello visivo e, perché no, influenzare positivamente il nostro umore.

Non dimentichiamo che l’organismo umano è sincronizzato con i fattori ambientali come la luce solare. Pensate che in inverno la gente soffre maggiormente di problemi depressivi e disturbi dell’umore. In questo articolo troverete degli utili consigli sull’illuminazione invernale per la casa che ve la faranno vedere con altri occhi.

Un’illuminazione invernale a risparmio energetico

Lampadina a risparmio energetico.

Il primo consiglio e anche il più importante. Le questioni estetiche non devono venire prima di quelle pratiche, al contrario quest’ultime devono essere le prime a essere prese in considerazione. Durante i mesi invernali, oltre a trascorrere più tempo al chiuso, consumiamo più elettricità.

Pertanto, è importante preparare l’illuminazione domestica in questa stagione con dispositivi e lampadine a basso consumo energetico. Le opzioni più consigliate sono le lampadine a LED o fluorescenti compatte. Ne trovate un’ampia varietà nei negozi specializzati.

Sono l’alternativa più appropriata per tenere la luce accesa tutto il tempo che volete o ritenete necessario. Inoltre, offrono una luce più calda, e questo è un altro punto importante di cui occuparsi durante i mesi invernali.

Illuminazione invernale: meglio la luce calda

Illuminazione invernale: lampadine a luce calda.

Questo tipo di illuminazione è consigliata in ogni momento dell’anno, ma soprattutto in inverno. Le luci calde danno una sensazione di temperatura più elevata e ci permetteranno di percepire gli spazi della casa in un modo molto più accogliente.

Il nostro consiglio è che, se avete scelto una lampadina dai toni caldi per il soggiorno, non mettetela vicina ad un’altra con la luce più fredda, poiché quest’ultima annullerà l’effetto di calore delle altre luci.

Esistono diverse versioni di luci a LED: calde, fredde e neutre. Per quanto riguarda la luce calda, la tonalità predominante è l’ambra, mentre per le luci fredde, il colore dominante è il blu, simile a quello che usiamo abitualmente per cucinare.

Il nostro consiglio è di usare la luce calda anche in cucina e nei bagni, perché l’effetto è molto più accogliente rispetto a quello delle luci fredde.

Un’illuminazione domestica dalle ombre morbide

Luce fredda in salotto moderno.

Questo è un buon consiglio per la decorazione, indipendentemente dalla stagione. Levigare le ombre è  considerata un’abilità dei bravi interior designer che ha i suoi segreti. Infatti, il modo migliore per percepire la luce è quando ci sono ombre.

Per rendere una stanza più armoniosa, è importante giocare con le luci e le ombre, ma deve essere fatto in modo che l’illuminazione invernale si ammorbidisca e non produca troppi contrasti.

Ciò non significa che bisognerà lasciare gli spazi spenti. Questo è esattamente l’effetto da ridurre. Il modo migliore per ammorbidire le ombre è usare le luci indirette. Non c’è niente di più fastidioso e brusco dell’illuminazione diretta che proviene dal soffitto.

Un altro trucco per ammorbidire le ombre è quello di illuminare direttamente alcuni oggetti sul muro, come immagini o alcuni oggetti speciali in una libreria. Per il resto dell’illuminazione, vale la pena utilizzare le lampade decorative da tavolo o da terra, i cui schermi diffondono la luce il più possibile.

Illuminare più stanze contemporaneamente

Illuminazione camera da letto.

Se avete deciso il risparmio energetico delle luci a LED, questo consiglio non sarà un problema. Se state lavorando in una stanza o semplicemente state riposando in salotto, potete rendere le due stanze più vicine indirettamente e illuminarle in modo delicato.

Questo effetto vi permetterà di godervi di più la casa, che sembrerà più spaziosa e confortevole. Un’altra buona opzione è usare grandi lampade a candela o che consentono di regolare l’intensità della luce. L’installazione di un regolatore di luminosità vi consentirà di generare la quantità di luce necessaria a seconda delle esigenze.

In questo modo, potrete spostarvi da una stanza all’altra senza dover accendere e spegnere le luci ogni volta. Raggiungere una stanza che è già parzialmente illuminata ha un’influenza molto positiva sul nostro umore e rende le case più vive.

Ottenere il massimo dalla luce naturale

Luce naturale in una camera da letto.

Durante i mesi invernali, è importante alzare le persiane e aprire completamente le tende. Sebbene la luce naturale invernale non sia così allegra, ci sono molti giorni di sole in inverno.

Vi consigliamo inoltre di rimuovere eventuali mobili o accessori decorativi che ostacolano il passaggio della luce naturale e di posizionare più specchi.

Infatti, gli specchi raddoppiano la sensazione di luminosità di qualsiasi stanza della casa. L’inverno è una delle stagioni più belle se sappiamo come affrontarla. Con i nostri consigli sull’illuminazione invernale, la vostra casa avrà l’aspetto che avete sempre sognato.