Come pulire il cassetto della biancheria intima

Il cassetto dei vestiti ospita oggetti di uso quotidiano molto importanti, quindi deve essere sempre pulito e in ordine.
Come pulire il cassetto della biancheria intima

Ultimo aggiornamento: 04 marzo, 2023

Pulire il cassetto della biancheria intima è molto importante. Convivono un gran numero di capi di uso quotidiano e altri che tendono a essere dimenticati a poco a poco. In ogni caso, tra un tessuto e l’altro, iniziano ad accumularsi batteri e polvere, cosa che non è conveniente avere in questo cassetto.

Proprio per questo motivo, in questo articolo vi daremo alcuni consigli che vi aiuteranno a lasciare questo spazio pulito e funzionale, con proprio ciò di cui avete bisogno nella vita di tutti i giorni. Continuate a leggere!

Perché è importante pulire questo cassetto?

La pulizia del cassetto della biancheria intima è molto importante per diversi motivi. Uno di questi ha a che fare con l’alta probabilità che i batteri sciamino in questo spazio. La biancheria nuova, usata e molto usata arriva in questo cassetto, quindi è facile che i batteri si spostino da un posto all’altro.

Per essere più precisi, c’è uno studio che indica che i nuovi indumenti contengono innumerevoli microrganismi e tracce di sostanze chimiche che possono influire sulla salute. Per questo si consiglia di lavare molto bene i capi prima di usarli o di riporli nei cassetti dove li tenete.

Quindi, se non lo fate, state certo che vi esponete a batteri che, a lungo andare, rimangono sugli altri vestiti e persino sulle pareti del cassetto della biancheria intima. D’altra parte, va ricordato che questi indumenti dovrebbero essere cambiati una volta all’anno per evitare un’ulteriore proliferazione di funghi e batteri che possono causare irritazioni e infezioni.

Come pulire il cassetto della biancheria intima?

Ora che sapete quanto è importante pulire il cassetto della biancheria intima, è il momento di seguire alcuni consigli per farlo correttamente. Andremo oltre i capi, per concentrarci anche sulle superfici di quest’area. Annotate i dettagli e mantenete questo spazio impeccabile!

1. Iniziate svuotando il cassetto

Per fare una buona pulizia del cassetto della biancheria, è necessario estrarre tutti i vestiti e organizzarli.
Per fare una buona pulizia del cassetto della biancheria, è necessario estrarre tutti i vestiti e organizzarli.

Il primo passo per iniziare a pulire il cassetto della biancheria iniziate svuotandolo completamente. Approfittatene per pulirlo all’interno con l’aiuto di un panno e una miscela fatta in casa di sapone liquido, acqua e aceto bianco. Assicuratevi di asciugare con un altro panno e lasciate asciugare completamente il cassetto.

Mentre ciò accade, buttate via tutti gli oggetti che possedete da più di un anno o che sono già molto consumati. Subito dopo, dividete i tessuti che avete lasciato per categorie: calzini, mutandine e canottiere, tra gli altri.

2. Affidatevi agli organizer

Gli organizzatori sono di grande aiuto, come indica il loro nome, per dare ordine ai vostri vestiti all’interno del cassetto. In questo modo sarà molto più facile distribuire i tessuti ed evitare che entrino in contatto tra loro. Questo soprattutto quando si parla di mutandine e calzini, che è meglio tenere separati.

3. Pulite molto bene i calzini

Approfittate del primo passaggio per eliminare i calzini che non hanno un paio, non li userete più e occupano spazio vitale nel cassetto. Fate lo stesso con quelli che sono rotti o sprecati.

Piegate i calzini rimanenti e metteteli nell’organizer corrispondente. Ricordatevi di lavare questi indumenti separatamente in modo che non si sporchino e che i batteri e i microrganismi che abitano i piedi non entrino in contatto con altri indumenti.

4. Prestate particolare attenzione a mutandine e reggiseni

Le mutandine sono uno degli indumenti intimi più importanti, quindi prendetevi cura di loro. Quelli usati da più di un anno vanno buttati, così come quelli rotti, con gli elastici allentati o visibilmente consumati.

Piegateli e disponeteli molto bene nell’organizer che avete scelto per loro. Ripetete lo stesso protocollo con i reggiseni, non salvate quelli che hanno spalline larghe o aste sporgenti. Per il resto, cambiate giornalmente questi indumenti e lavateli molto bene, assicurandovi che non ci siano tracce di sapone o altri prodotti per la pulizia che possano irritarvi.

Metti una rondella.
È importante lavare la biancheria intima separatamente e assicurarsi che sia ben lavata, senza tracce di prodotti per la pulizia.

5. Evitate l’umidità nel cassetto della biancheria intima

Per concludere con la pulizia e l’organizzazione del vostro cassetto della biancheria, vi invitiamo a evitare l’umidità al suo interno. Ciò può essere ottenuto in due modi.

La prima ha a che fare con l’assicurarsi di non tenere in nessun caso i vestiti bagnati, la seconda prevede l’acquisto di un prodotto antiumidità che si preferisce, da posizionare al centro del cassetto e tra gli organizer.

È così facile pulire il cassetto della biancheria intima!

Seguendo i passaggi che abbiamo condiviso con voi, otterrete una buona pulizia del cassetto della biancheria intima. Oltre ad essere visivamente piacevole ogni volta che lo aprite, saprete che tutto è sicuro da usare.


Tutte le fonti citate sono state esaminate a fondo dal nostro team per garantirne la qualità, l'affidabilità, l'attualità e la validità. La bibliografia di questo articolo è stata considerata affidabile e di precisione accademica o scientifica.


  • Zuniga, Ivan & Miliar, Reyna. (2019). Bacterias y químicos en la ropa nueva: la necesidad del lavado antes de su uso. Evidencia epidemiológica. ISSN: 1405-0749.