Come distribuire un loft

06 dicembre, 2018
Dal magazzino riutilizzato da studenti o artisti a autentiche case di lusso nel centro città. Grandi finestre, splendide viste o soffitti alti sono solo alcuni dei vantaggi di vivere in un loft.
 

Per sapere come distribuire un loft dobbiamo sapere perfettamente, prima di tutto, in cosa consiste. È un tipo di alloggio le cui caratteristiche principali sono la spaziosità, le grandi finestre, l’apertura dello spazio e la mancanza di divisioni, si tratti di pareti, porte …

Possiamo dire che è uno spazio legato alla vita urbana. Inoltre, le sue (solite) grandi dimensioni rendono più facile avere un posto di lavoro nella propria casa. In molte occasioni, specialmente in quelli di nuova costruzione, si trovano in aree molto centrali, principalmente nelle grandi città del mondo.

Vedremo in seguito come distribuire un loft.

Qual è l’origine dei loft

In molte occasioni, questi spazi derivano dalla riforma di edifici come magazzini industriali, magazzini in disuso o persino vecchie fabbriche. Ciò condizionerà un po ‘la struttura e l’organizzazione del loft, sebbene possono sempre farsi riforme. Potete anche lasciare tracce di quel passato industriale, può essere molto originale.

Nonostante il prestigio che attualmente significa vivere in un loft, all’inizio non era così. Dobbiamo sapere che sono sorti nella seconda parte del ventesimo secolo a New York. La città stava attraversando un brutto momento, era sull’orlo della bancarotta: declino demografico, deindustrializzazione …

Come risultato di questa terribile situazione economica, molti spazi industriali vennero dismessi. Pertanto, iniziarono ad essere riutilizzati da diversi collettivi, principalmente artisti o studenti. La loro scelta si basava principalmente sui prezzi bassi e la grandezza. Inoltre, gli artisti potevano così avere in casa il loro studio.

 

Come vediamo oggi, questo tipo di abitazioni è sempre più diffuso e apprezzato, fino ad essere utilizzato da gruppi con maggiore potere d’acquisto. Per questo motivo, non vengono riutilizzati solo gli spazi industriali, ma vengono anche costruiti in un nuovo stabilimento. Hanno raggiunto prezzi esorbitanti.

Salotto in un loft

Idee su come distribuire un loft

Concentrandosi sulla distribuzione di questo spazio, troviamo molte possibilità, che girano intorno ad alcune idee generali.

Ricordate che di solito non c’è divisione degli spazi. Quindi, per creare una zona come una sala da pranzo, un salotto o una cucina, dovete “accumulare” i vostri rispettivi mobili in aree molto specifiche.

Separate gli spazi più privati

Ci riferiamo alla camera da letto (di solito ce n’è solo una) e / o al bagno. Per questo, ci sono varie risorse. Ad esempio, paraventi, colonne, tende, porte scorrevoli o soluzioni smaltate.

Camera da letto in un loft
 

Sfruttate il piano di sopra

A seconda dello spazio disponibile, vi potete sistemare la vostra camera da letto, lo studio o uno spazio per conservare le vostre cose.

Separate la cucina

Cercate di lasciare lo spazio per la cucina un po’ a parte rispetto alle altre aree della casa. In questo modo, soprattutto se non si dispone di una porta scorrevole o di una soluzione in vetro, si eviterà che i fumi e gli odori del cibo cotto raggiungano le altre parti.

Ottenete privacy

Cercate di ottenere il massimo grado di privacy possibile. Stiamo parlando principalmente della camera da letto, dove possiamo trovare anche un camerino. Per quanto riguarda quest’ultimo, è possibile posizionare una tenda che separa entrambi gli spazi o, se si dispone di un soppalco, posizionarvi la camera da letto e, nella parte inferiore, il camerino. Attorno a questo camerino, posizionate un paravento o delle tende, chiudendolo totalmente o parzialmente.

Usate mobili di grande dimensione per separare

Potete anche utilizzare mobili di grandi dimensioni per provare a separare gli ambienti. Ad esempio, è possibile posizionare un armadio nella camera da letto e, appena dietro il mobile, uno scaffale. In questo modo, separerete due zone, la camera da letto e, ad esempio, il salotto o, se c’è, lo studio. Nel caso della cucina e del salotto o della sala da pranzo, può starci bene un tavolo alto, come la barra del bar.

Gli scaffali come idea di come dsutribuire un loft
 

 

Conclusioni

Ovviamente, e per concludere, dobbiamo dire che, nonostante tutto, vivere in un loft ha i suoi inconvenienti. Nonostante questo, è innegabile che esteticamente parlando sono preziosi. La loro ampiezza e luminosità ci danno comfort e tranquillità. Inoltre, non dobbiamo dimenticare la loro eccellente posizione urbana.

Semplicemente, dovete sapere come distribuire un loft e come organizzare lo spazio disponibile e decorarlo a vostro stile, fornendo così un tocco più personale, un tocco proprio.