Come deve essere la vetrina di un negozio di arredamento

Se avete un negozio di design, tenete a mente questi suggerimenti in modo da poter creare una vetrina che sia attraente e interessante.
Come deve essere la vetrina di un negozio di arredamento

Ultimo aggiornamento: 20 gennaio, 2020

Cercare di promuovere i prodotti e renderli accessibili al pubblico è lo scopo principale di ogni attività commerciale. Anche i negozi di arredamento devono rispondere a questa istanza. In questo articolo, vi mostriamo come deve essere la vetrina di un negozio di arredamento.

Oltre alla pubblicità trasmessa attraverso i cataloghi, è essenziale che il negozio sia un luogo accogliente con una buona disposizione degli articoli in vendita. Naturalmente, devono essere offerte tutte le composizioni possibili: solo allora si potrà raggiungere il successo.

La vetrina è la messa in scena di alcuni elementi che, a seconda di come vengono posizionati e del modo in cui vengono abbinati, possono essere di gusto per il cliente. Pertanto, è necessario prendersi cura anche dei minimi dettagli. Ecco come deve essere la vetrina di un negozio di arredamento.

Obiettivo: mostrare l’aspetto migliore

Negozio di mobili per l'ufficio

Si sa: quando una vetrina ha un’estetica attraente, di solito ci fermiamo a guardarla per contemplare le risorse e le soluzioni che ci offre. Inoltre, quando ci piace qualcosa, non è insolito recarsi all’interno per procedere con l’acquisto.

Tenete a mente una cosa: se avete un negozio di arredamento, che si tratti di mobili, oggetti o regali, dovete provare a ricreare un’atmosfera che sia non solo di buon gusto, ma anche attraente. Infatti, una vetrina è un mezzo di comunicazione diretto con il pubblico ed i potenziali clienti e, perché no, con la strada e la città in generale.

Nel caso in cui la presentazione all’estero sia buona, ci sarà un impatto positivo e, di conseguenza, una vendita. Ecco perché è così importante prendersi cura dell’estetica della vetrina.

L’estetica giusta è un simbolo di professionalità.

La vetrina di un negozio di arredamento

Negozio di mobili per la cucina

Quando si posizionano i mobili nella vetrina, è bene tenere conto di alcuni parametri quali l’ordine, le proporzioni e lo spazio.

  • È importante che gli articoli che ritenete più belli o che preferite vengano venduti prima siano disposti davanti o in modo che attirino l’attenzione. Se sono arrivati dal fornitore dei mobili interessanti, o nuovi, saranno dei perfetti candidati.
  • Cercare di stabilire un canone tra gli elementi, ovvero proporzionalità ed equilibrio. Se c’è un grande divano in primo piano, potreste aggiungere un tavolino di fronte, come se fosse direttamente correlato al divano.
  • Su un lato è possibile posizionare una libreria, una vetrina o un mobile alto. In questo modo, potrete ricreare un contrasto fra le altezze e lo spazio risulterà armonizzato.
  • Se desiderate includere l’illuminazione, le lampade da terra dovrebbero essere in qualche modo secondarie e posizionate accanto all’articolo principale. La stessa regola vale per una lampada da tavolo.
  • Infine, dovete cercare di lasciare il giusto spazio tra le diverse risorse per non saturare l’ambiente e confondere il cliente.

Lo scopo principale è quello di rappresentare una stanza ideale, cioè un esempio di come potrebbe essere in una casa. Solo così i potenziali clienti potranno farsi un’idea di come sarebbe a casa loro.

Creare una vetrina per un negozio di oggetti decorativi

Vetrina di oggetti decorativi

In un negozio di arredamento che vende vasi, ciotole, specchi, appendiabiti, soprammobili, figure, dipinti, ecc., allestire la vetrina perfetta gioca un ruolo fondamentale: è il mezzo principale per attirare il pubblico.

  • Dovreste distinguere tra due zone: una inferiore, in cui gli oggetti sono posizionati proprio sul pavimento della vetrina e un’altra che si sviluppa in altezza.
  • Come per il negozio di mobili, posizionate davanti gli articoli che potrebbero essere più interessanti o che desiderate vendere in primo piano.
  • In una vetrina di un negozio di oggetti decorativi, potete mescolare prodotti di diversi stili e tipi. Naturalmente, ci deve essere una separazione tra loro per evitare la saturazione della vetrina.
  • Un’altra opzione è quella di concentrarsi su un solo tipo di prodotti. Se il negozio ha diverse vetrine, i prodotti possono essere selezionati e distribuiti a seconda dello stile.

Errori da evitare

Vetrina di un negozio di arredamento

È essenziale prendere in considerazione alcuni consigli su ciò che non si adatta a una vetrina. Molte volte vengono commessi degli errori che causano scompensi di forme e colori.

Ci deve essere una compensazione tra le altezze e le forme, cioè è importante che vi sia diversità e, a sua volta, complementarietà tra le risorse. Solo in questo modo potrete raggiungere l’armonia decorativa e lo spazio ne gioverà in termini di energia.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare la relazione cromatica. È interessante che ci sia un dialogo adeguato tra i colori, che non ci sia tensione estetica e, soprattutto, che lo spazio sia piacevole agli occhi.

Potrebbe interessarti ...
L’influenza della scuola Bauhaus sull’interior design
Decor TipsLeggi in Decor Tips
L’influenza della scuola Bauhaus sull’interior design

Il movimento d'avanguardia Bauhaus ha avuto un'enorme influenza nell'interior design, creando oggetti in uso ancora oggi nelle nostre case.



  • Marín Martínez, María Begoña: Escaparatismo y diseño de espacios comerciales, Paraninfo, 2016.