Come decorare con lo stile Art Nouveau

Proprio come indica il nome, lo stile Art Nouveau fu qualcosa di innovativo nella sua epoca, giovanile e moderno: ruppe con gli stili precedenti e diede un deciso cambio di rotta
Come decorare con lo stile Art Nouveau

Ultimo aggiornamento: 16 ottobre, 2018

Per decorare con lo stile Art Nouveau è importante, in primo luogo, conoscere le basi e gli obiettivi di questa corrente artistica.

Innanzitutto dobbiamo contestualizzarlo: lo stile Art Nouveau nacque tra gli ultimi anni del XIX secolo e i primi anni del XX secolo. In pratica si tratta delle innovazioni nate come conseguenza della Rivoluzione Industriale. Si cercava di rompere con le tradizioni e le convenzioni precedenti, e creare così una nuova arte.

Lo stile Art Nouveau ha vari nomi, come Jugendstil (Germania e paesi nordici), Sezession (Austria), Modern Style (paesi anglosassoni), Nieuwe Kunst (Paesi Bassi) e Liberty o Floreale (Italia). Tutti questi nomi, incluso Art Nouveau (Francia e Belgio) si raggruppano nel termine Modernismo.

Esattamente come il movimento Arts and Crafts (nato grazie al lavoro di William Morris e altri artisti), dava molta importanza all’artigianato.

Questo stile si sviluppò in vari ambiti, come architettura, illustrazione di libri e riviste, gioielli, mobili, piastrelle, ceramiche, cristalli…

Alcune città europee, come Bruxelles e Amsterdam, presentano una grande concentrazione di edifici realizzati con tracce di questo stile. Pertanto sono perfette per ispirarsi e trovare idee.

Quali sono gli elementi indispensabili per decorare in stile Art Nouveau?

Qui di seguito trovate alcune delle caratteristiche generali di questa corrente artistica.

  • Ricerca della bellezza: anche negli oggetti più quotidiani e semplici, che infatti dovevano essere fatti a mano. Dovevano essere utili però, allo stesso tempo, avere un aspetto curato ed appropriato. Se vi interessa l’arte, questo è un modo di applicare lo stile Art Nouveau nell’ambito decorativo.
  • Ispirazione dalla natura: uso ricorrente di motivi floreali, vegetali e animali come farfalle, libellule, pavoni… Come vedrete nel prossimo paragrafo, questo si può applicare a tutti i tipi di mobili ed oggetti. Inoltre potete sempre mettere piante di vario tipo per accentuare questo gusto per la natura.
  • Linee: in generale sono asimmetriche o curve, imitando con queste ultime piante come le rampicanti. Possono essere curve anche le strutture di porte e finestre, anche se sono realizzate in legno.
  • Esotismo ed erotismo: alcuni motivi erano di fantasia o inventati, però in altre occasioni vediamo influenze di altre culture, principalmente di quella giapponese. Inoltre si accennava alla sensualità.
  • Figure femminili: anche in questo si vede uno stretto legame con le idee di erotismo e sensualità. Sono figure molto delicate, con visi pallidi, graziosi. In questo senso spicca Alphonse Mucha, uno dei pittori per eccellenze di questo movimento. Realizzò pitture, manifesti, poster, fantasie per tappeti… in cui molte volte rappresentava questo tipo di donne. Appaiono vestite con ampie tuniche, molte volte decorate con fiori. Sono una buona opzione per decorare le vostre pareti, sotto forma di stampe incorniciate o poster. Un’altra opzione consiste in scatole decorate con queste immagini.
Scatole in stile Art Nouveau con disegni di Mucha

  • Colori: anche spenti, soprattutto colori marroni, senape o verdi, anche se è importante l’uso di bianco, blu elettrico o oro.
  • Vetri colorati: molto caratteristici, permettevano a una maggiore quantità di luce di entrare nelle abitazioni dato che spesso sostituivano i muri. Sono la soluzione perfetta se vi piacciono gli spazi chiari e luminosi.
  • Materiali: principalmente vetro, legno, acciaio e ferro. Non possiamo dimenticare che ferro e cristallo erano stati tra le novità nate dalla Rivoluzione Industriale.

Lo stile Art Nouveau nelle varie stanze della vostra casa

Ecco alcuni elementi da tenere in considerazione quando dovete decorare o ridecorare la vostra casa. Con questi otterrete davvero un tocco di stile Art Nouveau.

  • Testierasceglietela con un design simile a quello di una pianta rampicante, con alcune curve e piccole foglie o fiori.
  • Piastrelle: sono molto appariscenti e originali quelle che hanno motivi a forma di fiore o foglie.
  • Mobili: con linee curve molto marcate. Nel caso delle sedie, spicca un design composto da un sedile e uno schienale a forma di foglia o fiore. Inoltre, questi mobili non devono essere simmetrici. Le gambe dovrebbero essere curve e sottili. Inoltre, possono essere rivestiti con la gamma di colori che abbiamo già spiegato.
Scrittoio in stile Art Nouveau

  • Pareti: è molto ricorrente l’uso di carta da parati, di nuovo con disegni di fiori, foglie, libellule o piume di pavone.
  • Porte e finestre: spesso sono curve, arrivando addirittura a prendere la forma di un arco. Si possono aggiungere vetri colorati, occupando praticamente tutta la superficie disponibile. Le vediamo decorate con fiori, alberi, figure umane femminili con lunghe vesti, uccellini…
  • Accessori: come vasi, ciotole o fioriere di porcellana o vetro colorato. Un’altra opzione sono le lampade da tavolo, che possono avere qualche piccola figura femminile sulla base. Potete anche incorniciare immagini di pittori di quella corrente, come Alphonse Mucha, di cui abbiamo già parlato, o il viennese Gustav Klimt.
Decorazione con quadro di Gustav Klimt

  • Ringhiere: nel caso in cui abbiate una casa a due o più piani, quelle formate da linee curve consecutive, come a formare una pianta rampicante, sono molto originali. Questo tipo di lavoro, abbastanza raffinato e delicato, può ricordarci i portoni di giardini o balconi.
  • Specchi: non è necessario che siano completamente simmetrici. Possiamo sceglierli con cornici con motivi vegetali o con figure che, come abbiamo visto, generalmente sono femminili.
Specchio rotondo in stile Art Nouveau

Conclusione

Queste non sono che alcune idee per realizzare decorazioni in stile Art Nouveau, Inoltre, se vi piace l’Art Déco, che venne successivamente, troverete molte similitudini tra le due. Pertanto è possibile realizzare una simbiosi fra i due stili al momento di decorare la vostra casa.

Potrebbe interessarti ...
Edera per esterno: recinzioni, cancelli e pareti
Decor TipsLeggi in Decor Tips
Edera per esterno: recinzioni, cancelli e pareti

L'edera per esterno è l'ideale se desiderate spazi con privacy. Questa pianta appartiene alla famiglia delle Araliaceae, che conta più di 15 specie...