Carta da parati o pittura? Quale delle due è meglio?

È difficile scegliere tra carta da parati e pittura dal momento che entrambe le soluzioni si sviluppano in tante direzioni. In funzione dei vostri gusti e delle necessità è possibile trovare la soluzione adeguata.
Carta da parati o pittura? Quale delle due è meglio?

Ultimo aggiornamento: 30 ottobre, 2018

Di certo almeno una volta ci siamo chiesti se usare carta da parati o pittura alle pareti della nostra casa. Se siete incerti e non sapete decidervi, state tranquilli, nel post di oggi parleremo dei pro e dei contro di entrambi per aiutarvi a decidere.

L"amore per lo stile rétro, per gli stili dei tempi andati e di secoli fa sta vivendo il massimo splendore ai nostri giorni. Nel mondo dell"arredamento non poteva essere diversamente.

Meglio carta da parati o pittura?

Da qualche tempo si osserva una tendenza che recupera elementi delle epoche passate. Questi si combinano con elementi dal gusto contemporaneo che danno un tocco personale alle stanze.

Un arredo che si sta affermando con decisione al momento di dare un aspetto diverso a certi ambienti è la carta da parati. Molte persone la detestano perché non vogliono rischiare che la propria casa appaia “invecchiata” e darle una finitura diversa da quella desiderata.

Eppure, se siete tra quelli a cui piacciono le sfide, di certo vi sarete proposti di usare la carta da parati almeno in qualcuno degli ambienti della vostra casa.

In primo luogo è importante considerare se la casa è nuova. Se è così non sarà difficile puntare a un’alternativa quando vi sarete stufati. Se invece è antica, è possibile che potrete solo dipingerla per colpa del cattivo stato dei materiali.

Un altro fattore che influisce al momento di decidere, è il costo e la versatilità dello spazio che si vuole rimodernare.

Carta da parati

Come abbiamo già detto, nella scelta se usare carta da parati o pittura, mettere la carta alle pareti è diventato di moda. Oltre all"aspetto estetico, offre un"alternativa molto efficace alla pittura.

Prima di valutare i pro e i contro della carta da parati, dobbiamo avere presente quali sono i tipi di carta in circolazione:

  • Carta: composta da carta e una base di tela, cosa che la rende meno resistente tra tutte le alternative. È ideale per le zone con poco transito. Non è facile da pulire, dal momento che si può danneggiare se si inumidisce troppo. Eppure è la soluzione più elegante e che offre migliori risultati.
  • Tessuto non tessuto (TNT): composto da una base di tessuto e uno strato di vinile. A differenza della soluzione precedente è molto resistente alla decolorazione provocata dai raggi solari e specialmente dall"umidità. È perfetta per le zone molto trafficate
  • Vinile: è composto da una base di carta e un"altra di vinile. È ugualmente resistente come il TNT, ma ne esistono tipi diversi a seconda dello spessore della base di carta. Questo tipo di carta da parati è molto di moda e riesce a dare un aspetto personalizzato a ogni camera.
Vinile su parete gialla

Vantaggi

Possiamo dire che il primo vantaggio comune a tutte le carte da parati è che sopportano meglio il trascorrere del tempo e sono disponibili in infinite combinazioni.

Inoltre, la maggior parte dei parati sono molto durevoli e resistenti. Di solito si raccomandano per quelle zone molto trafficate e usate parecchio. Incluse le stanze dei neonati, dove la parete “soffre” di più. Specie considerando che oggi ne esistono molte tipologie lavabili.

La carta può anche generare il cosiddetto “effetto specchio” che procura un effetto ottico molto speciale. Dalle illusioni ottiche che creano l’effetto di maggiore profondità, fino alla piacevolezza della finitura brillante che riflette la luce.

Un altro grande vantaggio della carta da parati è che nasconde le imperfezioni. Specialmente nelle case antiche o in quelle pareti che non sono ben livellate.

Se ci concentriamo sul solo aspetto estetico, la carta può avere una decorazione molto più originale, accattivante e speciale. Offre un’ampia varietà di soluzioni, potendo contare anche su proposte adatte a tutti gli stili e le stanze.

Carta da parati

Senza ombra di dubbio, rappresenta la migliore soluzione quando si tratta di dare un nuovo aspetto alla casa. Senza per forza spendere molti soldi. Con questo sistema la casa apparirà completamente differente.

Inconvenienti

Quando si tratta di scegliere tra carta da parati o pittura, vanno considerati anche gli inconvenienti. Uno dei più grandi svantaggi è che, in base alla zona della casa, può staccarsi dalle pareti. È una cosa che succede quando c’è molta umidità, come per esempio in cucina o in bagno dove non è consigliabile mettere la carta.

Un altro svantaggio dei parati è il processo di collocazione che può risultare laborioso. Soprattutto se ci sono disegni complessi. E in più va considerato che si tratta di un’opzione un po’ più cara rispetto alla semplice pittura, specie se scegliamo una carta da parati di qualità.

Pittura

Vantaggi

Nel confronto tra carta da parati o pittura, un punto a favore di quest"ultima è che si tratta di un materiale che lascia respirare la superficie che ricopre. Anche se, da questo punto di vista, bisogna segnalare che lascia alla vista le macchie di umidità e le imperfezioni.

Un altro vantaggio è che dipingendo la struttura correttamente potrete fare in modo che una stanza appaia più grande, abbassare o alzare il soffitto e occultare gli impianti. Inoltre, si può applicare a qualsiasi tipo di superficie, perfino quelle ruvide o direttamente sui mattoni a vista e le travi.

Può essere usata come colore di base ma si può anche scegliere di applicare dei vinili o diverse tecniche decorative come la cenciatura e lo spugnato. Inoltre si combina bene con le mattonelle, se vogliamo usarla nelle stanze umide.

Un beneficio che quasi nessuno considera è che la pittura disinfetta. Questo avviene perché possiede una serie di agenti in grado di eliminare tutti i tipi di acaro che si insinuano nelle piccole feritoie e negli angoli. Inoltre aiuta a eliminare odori impregnanti come quello di tabacco e fa sì che le pareti e lo spazio intorno respirino di nuovo.

Parete verde e bianca

Inconvenienti

Un contro da valutare prima di scegliere tra carta da parati o pittura è che questa non dà tante possibilità come la carta.

Può risultare monotona se non si combinano i colori correttamente e non si introducono elementi di rottura di diverso colore alla parete.

Un altro grande inconveniente, soprattutto se abbiamo bimbi in casa, è che la pittura si sporca molto più in fretta rispetto alla carta da parati e dopo un certo periodo è indispensabile pitturare di nuovo.

Eppure, la pittura ci offre mille e una possibilità di poter esprimere la nostra personalità nella casa. Inoltre è possibile cambiarla più spesso dal momento che è facile da stendere e togliere quando ci si è stancati.

I prezzi della pittura come quelli della carta da parati possono variare molto in funzione della sua qualità. Di solito la carta da parati costa di più. Non soltanto perché si paga a rullo, ma anche perché bisogna considerare che i costi di altro materiale necessario per la sua installazione.

La pittura, in cambio, di solito costa meno e sono pochi gli attrezzi necessari per stenderla.

Il nostro consiglio è di non scegliere tra carta da parati o pittura ma di combinare entrambe le tecniche in un solo ambiente. Questo darà un tocco originale e vi eviterà il rischio che la stanza risulti noiosa e monotona.

Potrebbe interessarti ...
Arredamento ideale per il corridoio: utili consigli
Decor TipsRead it in Decor Tips
Arredamento ideale per il corridoio: utili consigli

Scoprite l'arredamento ideale per il corridoio, così da mettere in atto alcuni consigli per valorizzare al meglio le vostre case.