Avere una casa eco: la sfida dei nostri giorni

25 agosto, 2020
Le case ecologiche ormai sono una realtà. Sapevate che anche voi potete fare la vostra parte? Basta seguire alcuni semplici consigli.

Il riscaldamento globale è una realtà e, probabilmente, la sfida più grande che dobbiamo affrontare come specie. Qual è l’unica cosa che può fermarlo? Smettere di consumare, o in alternativa, consumare il meno possibile. Per fortuna, l’idea di una casa eco che utilizza solo materiali naturali inizia a farsi sempre più avanti nella nostra società.

Oltre ai materiali da costruzione, si tratta anche di arredare la casa con soluzioni rispettose dell’ambiente a tutti i livelli. Ad esempio, le infrastrutture bioclimatiche perseguono questo obiettivo.

Per quanto riguarda i materiali isolanti utilizzati, citiamo cob, adobe e paglia. In questo modo, è possibile avere una casa ecologica e ridurre i costi di riscaldamento e aria condizionata. Esistono anche i servizi igienici a secco, cioè quelli che non utilizzano acqua e sistemi di raccolta e trattamento.

Stiamo parlando di soluzioni davvero molto eco, alcune non accessibili a tutti. Se vi sembrano eccessive, o non state costruendo la vostra casa da zero, ci sono molte altre cose che potete fare per avere una casa eco.

Come avere una casa eco

La giusta temperatura per una casa eco e sostenibile

Regolatore di temperatura in casa moderna.

Per mantenere la giusta temperatura, vi consigliamo di controllare le finestre ed evitare le perdite di calore. Migliorate il sistema di isolamento con finestre con doppi vetri e controllate quelle che già possedete.

Per quanto riguarda la temperatura, non è necessario entrare in casa in pieno inverno e sentirsi come ai tropici. Le statistiche ci dicono che il 66% della spesa energetica domestica viene destinata al riscaldamento e all riscaldamento dell’acqua.

Eppure, in inverno è sufficiente mantenere una temperatura tra i 19 e i 21 gradi. Di notte, nelle camere da letto, sono sufficienti 15-17 gradi per sentirsi a proprio agio. Quindi copritevi invece di alzare il riscaldamento!

Un trucco per risparmiare acqua

Risparmiare acqua. Donna tiene in mano un globo con albero.

Per ridurre il consumo di acqua sono disponibili una serie di accessori per i rubinetti, come filtri, spruzzatori e limitatori di flusso. Il consumo abituale nei rubinetti tradizionali è di 15 litri/min. Utilizzando uno qualsiasi di questi sistemi, il consumo può essere ridotto a circa 4-8 litri/min, cioè fino al 50% in meno, il che rappresenta un notevole risparmio.

L’illuminazione per una casa eco

Le lampadine a LED sono eco.

Una casa eco deve sfruttare al massimo la luce solare. Quando fa buio, invece, opta per le luci a LED, perché non contengono mercurio né producono gas serra. Inoltre, durano molto più a lungo e consumano meno energia.

I prodotti per la pulizia personale e per la casa fatti in casa

Pezzi di sapone naturale.

Realizzare dei prodotti per l’igiene fatti in casa è più facile di quanto pensiate. Così, risparmierete al mondo migliaia di contenitori di plastica e anche il risparmio economico sarà notevole.

Per la pulizia della casa, aceto e bicarbonato sono la combinazione vincente, e per l’igiene personale niente di meglio che realizzare uno shampoo fatto in casa.

Evitare le batterie

Batterie colorate con simbolo del riciclo.

Sapevate che una singola batteria alcalina può contaminare fino a 100.000 litri di acqua? Naturalmente, è molto importante portarle nei centri di riciclaggio e non gettarle mai insieme agli altri rifiuti.

Ma c’è potete fare qualcos’altro: evitare di acquistarle. Scegliete dei dispositivi ricaricabili senza batterie. Quando non potete farne a meno, come nel caso del telecomando, acquistate un set di batterie ricaricabili.

Limitare l’uso dell’asciugatrice

Se appendete il bucato all’aperto invece di usare l’asciugatrice, risparmierete ogni anno circa 50 kg di CO2, uno dei principali gas serra. Inoltre, eviterete i 318 kg di CO2 emessi durante la sua fabbricazione.

Riciclare e riutilizzare il più possibile

Contenitori per la differenziata.

Non buttate via le cose! La maggior parte degli oggetti può avere una seconda vita. Avete solo bisogno di un po’ di creatività per dare loro un tocco artistico e un uso diverso. Realizzare i mobili con i pallet, i giocattoli con cartoni del latte, i contenitori con le bottiglie di vetro sono solo alcune delle idee più classiche.

Una casa eco è un’alternativa che rispetta il pianeta e, inoltre, vi aiuterà a risparmiare sulle spese più di quanto pensiate. Che aspettate a provare le nostre idee?