Arredare un ristorante: tutti i consigli da seguire

16 gennaio, 2020
Siete proprietari di un ristorante? Allora date un'occhiata a questi suggerimenti ed imparate come arredare un ristorante nel modo giusto, per creare uno spazio comodo e attraente.
 

Per attirare i clienti in un ristorante, è essenziale presentarsi nel modo adeguato. L’obiettivo principale è quello di raggiungere la soddisfazione degli ospiti, non solo con il cibo, ma anche con il luogo. Pertanto, nell’articolo di oggi vi diamo qualche consiglio su come arredare un ristorante.

Quante volte ci è successo che siamo andati a cena in un ristorante e ci siamo resi conto che l’arredamento e la decorazione sono disastrosi? A prescindere dalla qualità della cucina, anche l’occhio vuole la sua parte, ed usciremo con una sensazione di disagio, insoddisfazione e desiderio di non tornare.

Molti proprietari di ristoranti pensano che servire cibo di qualità sia l’unica chiave per il successo. Eppure, seppur fondamentale, la qualità di un ristorante è altrettanto associata alla decorazione dello spazio.

Pertanto, scopriamo insieme come prenderci cura dell’estetica della nostra attività commerciale e come arredare un ristorante per avere successo.

Arredare un ristorante: 5 chiavi per non sbagliare

Consiglio 1: studiate bene lo spazio

Arredare un ristorante: lo spazio

Prima di sistemare i mobili, dovete studiare approfonditamente lo spazio. La prima cosa fondamentale è sapere quali sono le misure della vostra sala, in ampiezza e lunghezza.

 

Una volta note dimensioni, potrete valutare la dimensione del mobilio – tavoli e sedie – in modo tale da arredare un ambiente proporzionato ed armonico.

Quando si tratta di arredare un ristorante, più spazioso è, meglio è; In questo modo potrete offrire ai vostri clienti comfort e relax. Infatti, quando ci troviamo in un ristorante stretto, sembra che non abbiamo spazio per mangiare e questo crea disagio.

Il passo successivo è quello di fare una distribuzione mentale dei luoghi in cui verranno posizionati tavoli e sedie, quale spazio è riservato ai lavoratori, dove posizionare la cucina, quali tipi di mobili saranno necessari e dove verranno posizionati, ecc.

– Gli ampi spazi aiutano a sviluppare il business del settore dell’ospitalità.-

Consiglio 2: arredare un ristorante con tavoli e sedie dello stesso stile

Sedie e tavoli per un ristorante

Lo stile dei mobili che sceglierete deve essere armonico. Evitate di creare tensioni ed accostamenti stridenti tra i mobili che sceglierete e renderete lo spazio armonioso ed accogliente.

  • I tavoli possono essere quadrati o rotondi. Se è un ristorante di cucina tradizionale, dovrebbero essere tavoli quadrati, ma se prevedete di ospitare anche banchetti e feste di matrimonio, battesimi… È preferibile che siano rotondi.
 
  • Se i tavoli sono in legno, dovrebbero esserlo anche le sedie. Evitate di scegliere sedie di uno stile e tavoli di un altro, come fanno molti ristoranti al giorno d’oggi; in questo otterrete solo una sensazione di tensione nell’ambiente.
  • Cercare uno stile decorativo predominante. L’arredamento parlerà direttamente del carattere e dell’estetica del luogo, quindi uno stile unico e definito è essenziale.

Consiglio 3: i migliori toni e colori per le pareti di un ristorante

Colori adatti ad un ristorante

È importante sottolineare l’idea che non tutti i colori si adattano bene ad un ristorante. Infatti, un colore che stride con l’insieme dell’arredamento genererà una sensazione di disagio tra i clienti.

  • Evitate i toni intensi o particolari: oro, argento, colori fluo, etc.
  • I colori pastello possono essere una proposta molto interessante, dal momento che non si accaparreranno tutto il protagonismo e collaboreranno all’armonia dello spazio.
  • I toni neutri sono sempre i migliori alleati di qualsiasi tipo di arredamento. Indubbiamente, il grigio è molto indicato se volete optare per un’estetica delicata.
  • Ricordate che dovete sempre mirare all’armonia con il resto dell’arredamento, perché l’ambiente trasmetta una sensazione piacevole ed accogliente.
 
  • Il nero, sebbene possa incutere rispetto, per la serietà che trasmette, può essere un colore molto adatto in un ristorante più alternativo, elegante e contemporaneo.

Consiglio 4: un’illuminazione delicata

Lampade nella ristorazione

La luce è un elemento essenziale che, in generale, svolge un ruolo importante nella decorazione. Ricordate sempre che una buona illuminazione può far sentire le persone più o meno a proprio agio in un luogo.

  • Luci calde: senza dubbio, daranno al ristorante un’atmosfera di calore e relax. Ciò che piace alla gente è mangiare con calma e in un buon ambiente; pertanto, la luce calda è la scelta giusta per creare un ambiente piacevole per trascorrere un buon momento in compagnia.
  • Evitate l’illuminazione a LED bianchi, poiché generano troppa tensione, illuminando lo spazio con una luce forte e candida, che poco si adatta ad un ambiente come un ristorante.

Consiglio 5: arredare un ristorante significa anche pensare alle tovaglie e alle stoviglie

Ovviamente, tovaglie e stoviglie sono il volto visibile al pubblico. Il colore delle tovaglie deve essere in linea con il colore delle sedie e delle pareti.

Sebbene potrebbe sembrare un dettaglio superfluo, la biancheria da tavola è l’elemento che offre un’estetica del colore generalizzata. Pertanto, è importante che dialoghino con il tono delle pareti.

 

I piatti devono essere di qualità, eliminando qualsiasi oggetto danneggiato ed usando sempre le posate ed i bicchieri appropriati per ogni pasto.