Arredamento turchese: perché ci piace?

30 marzo, 2020
L'arredamento turchese è una combinazione fra quelle che più ci piacciono quando si tratta di decorare casa. Ma perché amiamo tanto questo colore? Scopriamolo in quest'articolo.

Esistono colori dall’estetica decorativa molto più attraente rispetto ad altri e che si sposano bene con diversi stili, mantenendo sempre una certa originalità e un carattere distintivo. Uno di questi casi lo troviamo senza dubbio nell’arredamento turchese.

Nel mondo del design di interni o di esterni, il turchese rientra tra i colori maggiormente utilizzati, soprattutto per i bagni e le camere da letto. Come mai?

Ebbene, l’arredamento turchese riesce a trasmettere come prima cosa tranquillità e freschezza. Grazie alla sua luminosità, inoltre, è associato anche alla chiarezza.

Oltre a questo va sottolineato che si tratta di un colore molto caratteristico che ricorda le acque cristalline di molti paesaggi marini, il che ci permette di associarlo alle emozioni positive delle vacanze estive. Scopriamo come mai ci piace tanto il colore turchese nell’arredamento.

Il turchese: colore dalle emozioni positive

Asciugamani e accessori color turchese

Il turchese è un colore piacevole per la maggior parte delle persone, in quanto riesce a trasmettere, soltanto sul piano visivo, molteplici sensazioni ed emozioni positive. Di fatto, al contrario di altri colori come il rosso o il giallo, non gli viene attribuita alcuna accezione negativa.

Ebbene, è importante tener conto di come anche la tonalità del colore possa influire significativamente sul risultato della decorazione. Anziché scegliere lo stesso tono per tutto, occorre imparare a giocare con le tonalità.

Quando, per esempio, si usa il turchese come elemento di transizione nello spazio, vanno scelte le tonalità chiare e non vibranti. Ciò serve ad ottenere un risultato più delicato e naturale.

Quando l’arredamento turchese viene scelto per gli ambienti sanitari, vanno selezionati toni chiari che daranno un maggior senso di tranquillità e riposo. Anche nella camera da letto dovrà apparire nella versione più chiara e soft.

Essendo il connubio tra due colori molto presenti in natura, ossia il verde e l’azzurro, il turchese è un colore in grado di trasmettere tre concetti: naturalità, igiene e salubrità. Questo è il motivo per cui viene spesso utilizzato per decorare il bagno.

Consigli per un arredamento turchese di successo

Arredamento turchese per il salotto

  • Non bisogna ricoprire tutto con questo colore ma assicurarsi di creare del contrasto. Uno spazio saturo di color turchese può risultare asfissiante.
  • Per mantenere un buon equilibro è preferibile dipingere di questo colore metà parete, o una sola parete e colonna, oppure appendervi accessori turchesi.
  • Il colore con cui si abbina meglio è il bianco, la cui purezza spicca in contrasto con il turchese. Insieme, vi faranno ottenere una sensazione di pulizia e tranquillità.
  • Non è necessario che tutti i mobili siano completamente bianchi, si possono unire anche legni chiari o, in base al caso, anche scuri.
  • Il turchese è un colore che aiuta a dare vivacità al grigio, e il binomio tra questi due colori vi aiuterà a dare un tocco di allegria ad uno spazio dove predomina questo colore neutro.

Nel mondo dell’interior design, lo studio della combinazione dei colori è fondamentale.

Presenza aneddotica in camera da letto

Camera da letto con divano e cavalluccio

Come per il bagno, neanche la camera da letto può essere arredata esclusivamente in turchese intenso. Un’esagerata saturazione rovina l’ambiente e l’abitabilità della stanza. Evitate sempre gli eccessi.

  • Una soluzione possibile è dipingere un’unica parete di questo colore, magari quella dietro al letto. Il resto dei muri può essere bianco o grigio.
  • Ricercate il contrasto e non forzate gli abbinamenti di colori. È evidente come il turchese non abbia niente a che vedere con i toni caldi e intensi, come il giallo, l’arancione o il rosso.
  • Non è male l’abbinamento con il colore rosa o salmone, che daranno però un tocco molto elegante e più classico alla vostra stanza.
  • Un’alternativa è quella di dipingere tutte le pareti in turchese, scegliendo però un tono spento e non vibrante. In questo caso dovrà però essere forte il contrasto con i mobili, che possono essere bianchi, grigi o marrone chiaro.

Arredamento turchese

Camera da pranzo arredata con colore turchese

Fino ad ora abbiamo parlato di come applicare il turchese nello spazio e come disporlo sulle pareti, ma come lo si può usare nei mobili o negli accessori?

Pur non trattandosi di un colore molto usato nelle zone giorno, è bene menzionare per prima cosa i divani e le poltrone: la scelta del color turchese li renderà i protagonisti della stanza e darà un aspetto diverso e appariscente all’ambiente.

La scelta di questo colore per i mobili o le vetrine darà invece un tocco più fresco e marino alla stanza, in una soluzione più che perfetta.

Anche le tende di questo colore daranno creeranno un’estetica più innovativa, filtrando la luce in tutta la stanza.