11 azioni per rivalorizzare la casa e venderla meglio

16 ottobre, 2020
Prendete nota dei nostri consigli e il valore della vostra proprietà aumenterà considerevolmente.

Se avete in mente di vendere o affittare la vostra proprietà, ci sono alcune azioni che potete compiere per darle maggiore valore sul mercato. Per rivalorizzare la casa può bastare dare una nuova mano di pittura, riorganizzare gli spazi con maggior criterio, adottare una illuminazione adeguata o ridistribuire alcune zone.

Compiendo alcuni lavori più o meno complessi, il prezzo dell’abitazione potrebbe alzarsi molto più di quanto pensiate. Continuate a leggere per scoprire come rivalorizzare casa al meglio.

Tempo di rivalorizzare la casa

Amore a prima vista

Famiglia su un prato con disegno di una casetta.

La prima impressione è sempre la più importante, quella che lascia in noi delle sensazioni che influenzeranno la percezione che sviluppiamo di un luogo.

Da qui deriva l’importanza di curare la manutenzione generale della casa assicurandosi che sia in ottime condizioni: pulita, con un buon odore, con soffitti e pareti ben dipinte e con un’illuminazione che dia un senso di calore.

Rivalorizzare la casa…eliminando i muri!

Lavori di ristrutturazione.

La tendenza più di moda per la distribuzione degli spazi in casa è chiara: diamo valore alle ampiezze e preferiamo disfarci di porte o muri non necessari.

Una delle scommesse più difficili è quella di una cucina aperta, aspetto che darà molta più attrattiva alla vostra casa. Vi suggeriamo di installare dei pannelli di vetro che permettano di chiuderla o aprirla a piacimento, così da far contento qualsiasi possibile compratore, sia i più modaioli che i più tradizionalisti.

Una casa che rispetta l’ambiente

Bambino che tiene tra le mani una piantina e una casetta.

Le case eco-friendly sono una realtà sempre più richiesta al giorno d’oggi. I compratori cercano case che si prendano cura del pianeta, per questo è opportuno adottare le misure necessarie a ridurre l’impatto dell’abitazione sull’ecosistema.

Alcune delle misure vanno dall’installare dei sensori di presenza per attivare la luce fino all’acquisto di pannelli solari. Ma possiamo anche limitarci a scegliere degli elettrodomestici efficienti a livello energetico o una caldaia di ultima generazione.

Fate una revisione degli impianti

Tubature di rame e attrezzi.

Le tubature, i cavi e la caldaia invecchiano…mentre le normative vigenti avanzano. Rinnovate gli impianti per poter consumare meno e dare un punto di forza in più alla vostra casa in vendita.

Cambiare le pareti per rivalorizzare la casa

Diverse tecniche di pittura per le pareti. Rivalorizzare la casa.

Scordatevi la tecnica della buccia d’arancia, uno degli elementi che potrebbe far scappare a gambe levate qualsiasi compratore. Ecco come rimuovere la tecnica della buccia d’arancia in maniera efficace.

Rinnovate la casa con pareti lisce e una nuova mano di pittura. Optate per i colori neutri, delicati e caldi, anche se quello più consigliato resta sempre il bianco. Così non potrete sbagliare e il nuovo inquilino potrà personalizzare le pareti a suo piacimento.

Un bagno nuovo: indispensabile

Bagno nuovo con piante e parete in legno.

Se volete trasmettere un senso di pulizia, fiducia e dare un tocco di modernità all’abitazione, occorre cambiare il bagno. Questo è un punto fondamentale per rivalorizzare la vostra casa.

I sanitari dovranno essere sostituiti, così come i mobili. Valutate se opportuno fare delle modifiche anche a pareti e pavimento o se basterà dar loro una sistemata.

E la cucina?

Appartamento con cucina open space: rivalorizzare la casa.

Abbiamo già visto il valore aggiunto che una cucina aperta può apportare alla casa. Se volete aggiungere qualcosa in più, lasciate spazio per un office o bancone dove fare colazione. Sono ormai elementi chiave per conferire alla casa una personalità e uno stile proprio, e lasceranno senz’altro una buona sensazione nei vostri nuovi inquilini.

Rinnovate i pavimenti

Diversi tipi di laminato per i pavimenti.

Rinnovare i pavimenti implica un bell’investimento, ma è senz’altro una delle misure che rivalorizzeranno per intero la vostra casa. Le tendenze del momento sono le cementine, ovvero mattonelle artistiche artigianali, o il legno naturale. Più chiaro è il pavimento, più apparirà pulito e impeccabile.

Occhio ai serramenti

Cornici colorate per serramenti.

Cambiate le porte, gli armadi e i battiscopa, oppure dipingeteli se sono troppo scuri. Se volete un consiglio, sceglietene di nuovi in legno o di colore bianco, così si adatteranno a qualsiasi stile e epoca apportando al tempo stesso grande luminosità a tutta la casa.

Cambiate le finestre se le vostre sono datate

Finestra aperta su un giardino.

Oltre ad una questione di estetica, tenete a mente come le finestre servano da isolanti termici e per il rumore, per questo è fondamentale che siano di buona qualità.

Importante è che siano a doppio vetro, così che l’aria condizionata o il riscaldamento funzionino al meglio senza dispersioni. Il risparmio energetico sarà considerevole, per questo conviene investirci.

Rivalorizzare casa con la domotica

Disegno di una casa intelligente.

Se volete dare un plus alla vostra casa per rivalorizzarla al meglio e conferirle un’aria più moderna, investite sulla domotica. Si tratta di impianti che permettono che i comandi di luce ed elettricità vengano dati a voce o in modo smart, aumentando di tantissimo la qualità della vita di chi abita la casa.

Riscaldamento programmabile, persiane che si aprono o chiudono con un pulsante o telecamere di sicurezza alle quali accedere tramite la vostra voce anche se vi trovate dall’altra parte del mondo.

Per fare un riassunto di come è possibile rivalorizzare la casa, la cucina e il bagno devono essere ristrutturati il più possibile, mentre gli impianti di luce, acqua e gas devono essere completamente nuovi. Le porte e le finestre possono essere sostituite a seconda dello stato in cui si trovano, o in alternativa basterà dar loro un nuovo aspetto con una mano di vernice.