Dispenser per il sapone: una risorsa decorativa per il vostro bagno

03 luglio, 2020
Anche l'arredamento del bagno può essere arricchito con dettagli originali e moderni. Ad esempio, i dispenser per il sapone possono trasformarsi in una risorsa decorativa.
 

La possibilità di introdurre delle risorse originali che attirino l’attenzione e che trasformino uno spazio della casa in un luogo più attraente è uno degli scopi principali della decorazione. A questo proposito, in questo articolo prenderemo in considerazione diversi tipi di dispenser per il sapone, una risorsa decorativa per il vostro bagno.

La maggior parte di noi sceglie di limitarsi ai formati classici dalle linee tradizionali. Tuttavia, ci sono alcune varianti interessanti che ci aiutano a dare un tocco moderno al bagno. Qualunque stile scegliate, il dispenser per il sapone fa parte degli accessori per il bagno che non devono mai mancare.

Nei bagni dei bar possiamo trovare tipologie davvero curiose di dispenser per il sapone, che cercano di offrire comfort, facilitare l’uso e migliorare l’estetica dell’ambiente. Quindi, perché non osare con un design originale per il bagno di casa vostra?

Dispenser per il sapone classici

Dispenser sapone in finto granito

Probabilmente il modello più comune è il dispenser classico, cioè quello che di solito si trova su un lato del lavandino. Inoltre, è sicuramente il più commercializzato dai negozi specializzati in decorazione.

È costituito da un serbatoio, che può avere una forma geometrica o rotonda, con un beccuccio sulla parte superiore che quando viene premuto rilascia il sapone liquido.

 

Sono disponibili in design eleganti, realizzati in ceramica e acciaio inossidabile, o più funzionali, come quelli in plastica della marca del sapone che vengono buttati dopo l’uso. Questi tipi di dispenser sono i più semplici e anche i più economici.

I formati tradizionali sono una buona opzione se vi piace lo stile classico.

Dispenser per il sapone a parete

Sapone: dispenser da doccia

Questo formato potrebbe essere meno comune a casa. Tuttavia, sta guadagnando sempre più popolarità, soprattutto negli appartamenti in città. D’altra parte, si tratta del deisgn tipico del mondo della ristorazione, perché è il più igienico per lavare le mani. Vediamo le 4 varietà presenti all’interno di questo gruppo:

  1. L’esempio più comune è l’erogatore con il contenitore rettangolare attaccato al muro che, quando si preme un pulsante o una leva, lascia fuoriuscire il sapone liquido. Questo dispenser per il sapone consente di risparmiare spazio nel lavandino e non vi è inoltre pericolo che cada sul pavimento.
  2. Un’altra tipologia è il dispenser automatico, con un sensore che facilita l’erogazione quando si avvicinano le mani. Cioè, distribuisce automaticamente il sapone quando percepisce il movimento. Questo dispenser è perfetto per mantenere l’igiene, perché non bisogna toccare nessun pulsante.
  3. Un caso ibrido: il dispenser mobile a parete. Viene fissato attraverso un sistema di sostegno. In questo modo, non perderà il suo design tradizionale. Bisogna premere sulla parte superiore per ottenere il sapone.
  4. Un nuovo formato sono i dispenser spray, con un design simile ai precedenti. Ci sono sia da parete che mobili. La loro particolarità consiste nel modo di erogare rapidamente il sapone, cioè in formato spray.
 

Forme originali per i bambini

Dispenser a forma di lumaca

Se vogliamo dare un tocco più vivace al bagno, possiamo farlo con i dispenser per il sapone con forme originali.

Nei negozi di arredamento troveremo dispenser per il sapone di varie forme e colori: animali (orso, balena, delfino, coniglio …), personaggi dei cartoni animati (Topolino, Star Wars, Betty Boop …), con i lego, a forma di automobile, eccetera.

Nel caso dei dispenser per bambini, la creatività non ha limiti. Esistono diverse forme e figure per rendere divertente l’abitudine di lavarsi le mani. Alcuni esempi sono: Picachu, i Minion, SpongeBob, Topolino, Yoghi e Bubu e molti altri.

L’obiettivo è rendere l’igiene personale un momento divertente.

Realizzare un dispenser per il sapone fai-da-te

Riciclare bottiglie di vetro

Realizzare un dispenser per il sapone fai-da-te è facile. Prima di tutto, dovremo procurarci un contenitore in ceramica, vetro o plastica. È importante che abbia un’apertura in modo da poter estrarre il sapone direttamente.

 

Un barattolo di vetro o una bottiglia hanno il formato ideale. Il distributore deve essere regolato con precisione nell’apertura superiore. Non preoccupatevi, la procedura è molto semplice. Ciò che conta davvero è l’originalità del design esterno, che dipenderà dalla vostra immaginazione.

  • Ahern, Abigail: Cómo decorar tu piso, Océano Ambar, 2010.